Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Ultrà romanista si ferisce mentre crea bomba carta

l'ordigno doveva essere utilizzato durante Cagliari - Roma

E’ piantonato dai carabinieri in una stanza del Policlinico Gemelli l’uomo rimasto ferito mercoledì scorso nell’esplosione della bomba carta che stava confezionando nel suo appartamento di Ponzano Romano, nei pressi di Viterbo. Il 28enne, che ha perso tre dita e la falange del pollice,  ma non è in pericolo di vita, dovrà essere sottoposto ad un nuovo intervento chirurgico.

Il ferito è in stato d’arresto per detenzione illegale di materiale esplosivo; è ricercata anche una seconda persona, un pregiudicato che sarebbe stato presente al momento dello scoppio.

Secondo gli investigatori l’ordigno doveva essere utilizzato in occasione della prossima trasferta di campionato della Roma, prevista a Cagliari; l’attenzione da parte delle forze dell’ordine in questi giorni è quanto mai alta, visto che alcuni teppisti stanno mettendo in atto una serie di manifestazioni contro l’introduzione della tessera del tifoso, una misura divenuta obbligatoria per seguire le trasferte della propria squadra.

Delle proteste contro la tessera del tifoso ne aveva fatto le spese, la settimana scorsa, il Ministro dell’Interno Maroni, duramente contestato da un gruppo di ultrà dell’Atalanta, che nel corso di una manifestazione della Lega avevano scatenato momenti di vera e propria guerriglia urbana.  

[02-09-2010]

 
Lascia il tuo commento