Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Politikamente
 
» Prima Pagina » Politikamente
 
 

Caso Caliendo, Berlusconi resiste

rottura con Fini inevitabile

Il voto di sfiducia al parlamentare Giacomo Caliendo è stato respinto, 229 favorevoli, 299 contrari, 75 astenuti. E’ l’ultimo voto svoltosi a Palazzo Montecitorio, prima della pausa estiva.

La maggioranza di Governo resiste, ma la rottura con Fini e company si è fatta sentire anche in questo caso. I 75 astenuti sono tutti vecchi compagni del Cavaliere i quali con il non voto mantengono ancora in piedi la maggioranza, anche se la differenza è veramente minima. Se l’estate porta consiglio, per il Premier è tempo di riflessioni serie perché le elezioni anticipate non sono più un’utopia e il rischio di tornare al voto è dietro l’angolo. Nonostante le parole del ministro Alfano il quale considera lo scandalo P3, una vera e propria montatura della sinistra e di una certa magistratura, sono i fatti a parlare chiaro ovvero ancora una volta è uno scandalo a far traballare un esecutivo e i problemi di molti italiani finiscono nell’oblio.

Questa è l’Italia politica, fatta di litigi, battibecchi televisivi, tante parole con pochissimi riscontri, una crisi economica che stenta a scemare, famiglie che non arrivano a fine mese e giovani che fuggono all’estero per lavorare e vivere.

Marco Chinicò

[05-08-2010]

 
Lascia il tuo commento