Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Arrestato presunto omicida del Tiburtino

č un romeno di 40 anni, nella sua casa il cellulare della vittima

E’ stato arrestato nella tarda serata di ieri il romeno di 40 anni ritenuto il presunto responsabile dell’omicidio di Angel Bogdan. L’operaio di 32 anni, anche lui romeno, ieri era stato trovato morto in un parcheggio di via Seguenza, a due passi dall’ospedale Pertini.

Le indagini dei carabinieri, grazie anche alla collaborazione della comunità romena del quartiere, hanno portato al 40enne con precedenti penali, durante la perquisizione nella sua abitazione i militari hanno trovato il cellulare della vittima, ad aggravare la posizione dell’arrestato anche delle escoriazioni sul collo compatibili con la colluttazione avvenuta circa 36 ore prima.

Angel Bogdan sarebbe stato ucciso per pochi euro, una lite scoppiata sabato notte per futili motivi, forse accentuata dall’alcol. I militari hanno infatti trovato nel luogo dell’omicidio diverse bottiglie di birra e un pezzo di vetro sporco di sangue con cui la vittima è stata ripetutamente ferita, poi il colpo mortale al petto, probabilmente una forte ginocchiata che ha causato  gravi lesioni interne. Il giovane operaio romeno bogdan lascia tre figli adoloscenti e una moglie in romania, il presunto assassino dovrà ora rispondere dell'accusa di rapina e di omicidio volontario aggravato dai futili motivi.

[03-08-2010]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
 
 
 
 
  • I video della notizia