Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Omicidio al Tiburtino, cadavere trovato in un parcheggio

operaio romeno di 32 anni ucciso nella notte

Si chiamava Angel Bogdan e aveva 32 anni il muratore romeno ucciso probabilmente nella notte in via Seguenza, al Tiburtino. I carabinieri della compagnia Montesacro sono stati avvertiti questa mattina dal fratello della vittima che verso le 7:30 ha trovato il corpo senza vita di Angel, il giovane muratore è stato colpito ripetutamente alla testa e al torace, con un bastone e con un pezzo di una bottiglia di vetro.

Durante i rilievi i carabinieri hanno trovato in un prato adiacente al parcheggio un pezzo di vetro ancora sporco di sangue e alcune bottiglie di birra. La vittima, ogni giorno, come alri centinaia di immigrati, andava in via Seguenza a cercare lavoro come manovale presso le ditte di costruzioni, era conosciuto come una persona mite ma con il vizio dell'alcol.

LITE - Potrebbe essere stato ucciso al termine di una lite il muratore romeno. È l'ipotesi su cui stanno lavorando i carabinieri.

Spetterà ora al medico legale stabilire l'ora esatta del decesso, il fratello della vittima ha raccontato agli investigatori che non vedeva Angel da sabato mattina, il 32 enne non era rientrato infatti nella baracca non lontana dal parcheggio dove viveva.

 

 

[02-08-2010]

 
Lascia il tuo commento