Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
A tutto gas
 
» Prima Pagina » Sport Roma » A tutto gas
 
 

Webber guida un'astronave, ma Alonso c'

Trionfo per l'australiano in Ungheria. Ingenuo Vettel. La Ferrari si conferma seconda forza.

Mark Webber

Quando è entrata la safety car e ha deciso di restare in pista, in pochi avrebbero scommesso un centesimo sul suo arrivo tra i primi tre, figuriamoci sulla vittoria. I conti giusti però, evidentemente li ha fatti lui. Questo ragazzone di Queanbeyan ha realizzato un piccolo capovaloro su quell'indegno circuito che è l'Hungaroring, portando a casa la quarta affermazione stagionale e riprendendosi la vetta del mondiale (grazie anche alla Mclaren che ha tradito il povero Hamilton). Scusate se è poco.

Il suo compagno, il predestinato Vettel, ha combinato un'altra sciocchezza, gettando al vento l'ennesima occasione e l'ennesima pole: il suo sguardo sul podio dice tutto e non c'è bisogno di ulteriori commenti. Rimediare una penalità così ingenuamente non è roba di chi vuol diventare campione del mondo. Sorride anche Fernando Alonso, perché sa che ha ottenuto un secondo posto che vale molto in chiave iridata. Quello che preoccupa è la superiorità tecnica della Red Bull che qui è divenuta schiacciante. Polemiche sulle ali mobili a parte (che coinvolgono anche la Rossa),  la speranza è che dopo la pausa estiva, gli altri team trovino una soluzione per colmare almeno in parte un gap che ha assunto contorni imbarazzanti e che nuoce gravemente allo spettacolo. Sul tortuoso tracciato ungherese, da segnalare le belle prove di Petrov (quinto con la sua Renault, miglior risultato in carriera), Hulkenberg e del solito folletto Kobayashi.  Un bravo va anche a Rubens Barrichello, che, a pochi km dalla fine, si è andato a prendere un punto, lottando come un leone contro Michael Schumacher. Il tedesco ha aggiunto alle sue indecorose prestazioni  una vergognosa manovra per evitare l'umiliante sorpasso: a Spa pagherà con l'arretramento di dieci posizioni in griglia. Ci auguriamo che ritorni più saggio dalle vacanze e capisca che forse è il caso, l'anno prossimo, di dedicarsi un po' più alla famiglia.

Giu. Cil. 

[01-08-2010]

 
Lascia il tuo commento