Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Festival del Cinema
 
» Prima Pagina » Cinema » Festival del Cinema
 
 

Ultimi giorni di Est Film Festival

La IV edizione verso le premiazioni

Foto Est Film Festival

L’Est Film Festival si avvicina alla sua conclusione. Da Sabato 24 Luglio a Lunedì 2 Agosto la città di Montefiascone (Vt) è protagonista di proiezioni, incontri e dibattiti con autori giovani e nomi affermati del cinema italiano.

Il concorso documentari è stato chiuso Martedì 27 Luglio da H.O.T. – HUMAN ORGAN TRAFFIC di Roberto Orazi, viaggio-inchiesta nello sconcertante mondo dei trafficanti di organi umani. Il lavoro di Orazi illumina quella zona opaca tra illegalità e para-legalità che alimenta un commercio di proporzioni molto più estese di quanto emerga dalla cronaca quotidiana.
H.O.T. –HUMAN ORGAN TRAFFIC contenderà l’Arco d’Argento e i 2.000€ del premio -offerto dall’associazione culturale L’Acropoli- a NEGLI OCCHI di Francesco Del Grosso e Daniele Anzellotti, HAIR INDIA di Raffaele Brunetti e Marco Leopardi, NIGURI di Antonio Martino e STANDING ARMY di Enrico Parenti e Thomas Fazi. La selezione nel suo complesso offre una panoramica a 360° del mondo del documentario, sospeso tra “film verità”, reportage giornalistico e racconto cinematografico.

L’Est Film Festival continua la tradizione di incontri con i grandi nomi del cinema italiano. Valeria Solarino ha accompagnato la proiezione di VIOLA DI MARE con un Incontro Elite nella Rocca dei Papi il 27 Luglio. L’attrice ha raccontato l’esperienza speciale di un set ambientato nei luoghi che furono realmente protagonisti della storia rappresentata.
Giovanni Veronesi è stato ospite dell’Incontro Elite della sera a piazzale Frigo. Noto per le sue regie di MANUALE D’AMORE e GENITORI E FIGLI –ISTRUZIONI PER L’USO, Veronesi è anche un affermato sceneggiatore. Questa parte della sua carriera, forse meno nota al grande pubblico, l’ha portato a rinnovare la comicità italiana sceneggiando i primi film di Francesco Nuti e in seguito i successi di Leonardo Pieraccioni. L’Est Film Festival ha ripercorso la carriera di Veronesi attraverso la proiezione di clip tratte dai suoi lavori come sceneggiatore e regista e l’autore ha regalato al pubblico numerosi aneddoti legati all’esperienza dei suoi set.

Mercoledì 28 Luglio è stato dedicato alla Maratona Corti, appuntamento di crescente successo che vede una notevole partecipazione di pubblico. Dalle undici di mattina alle otto di sera quindici cortometraggi si sono contesi l’Arco d’Argento e i 2000€ stanziati dall’Università della Tuscia e assegnati da una giuria di studenti di cinema. Il vasto e variegato mondo del corto è il protagonista assoluto di una giornata di incontri e dibattiti che vede in gara opere lontanissime per budget, concezione del mezzo cinematografico e tematiche.
In concorso il corto vincitore del David di Donatello 2010 PASSING TIME di Laura Bispuri, accanto ad opere interamente autoprodotte quali STATO PRIVATO di Luigi Marmo e UROPA di Claudio Gianvincenzi e Fulvio Venanzini. Dopo le proiezioni il dibattito degli autori con il vero pubblico, occasione di confronto per autori che spesso vedono le loro opere relegate in circuiti destinati solo agli appassionati.

Anche il concorso lungometraggi si avvia alla sua conclusione. Attendendo di conoscere il nome dei vincitori dell’Arco d’Oro (premio economico di 7000€ messo a disposizione dalla Banca Cattolica) assegnato dalla Giuria del concorso e dell’Arco d’Argento assegnato dal pubblico (2000€ offerti dalla Cantina Sociale di Montefiascone) Giovedì 29 sono stati proiettati AMORE LIQUIDO di Marco Luca Cattaneo e L’UOMO FIAMMIFERO di Marco Chiarini. Entrambe opere prime autoprodotte, i film affrontano temi quanto più lontani possibile ma avvicinati dal fatto di essere trascurati dalla cinematografia italiana perché poco “attraenti”.
Il lavoro di Cattaneo analizza il tema della pornodipendenza in una società in cui i mezzi di comunicazione di massa spezzano l’isolamento ma non la solitudine. Attraverso la storia di Mario, Cattaneo lascia intravedere il sorgere della consapevolezza della propria alienazione.
L’UOMO FIAMMIFERO di Marco Chiarini segue invece le avventure estive di Simone, un bambino di dieci anni confinato in un casale con il suo burbero padre in un’estate assolata. Appena possibile Simone scappa alla ricerca dell’Uomo Fiammifero, una figura mitica protagonista dei racconti di sua madre. La fantasia del bambino popola il racconto di figure surreali, che -con pochissimi mezzi tecnici- calano lo spettatore in una dimensione fantastica.
DIECI INVERNI di Valerio Mieli (in concorso) ha chiuso la giornata con la proiezione in piazza.

Le serate di Montefiascone proseguono -dopo le proiezioni a piazzale Frigo- con il Dopofestival, sezione inaugurata in questa edizione per fornire un’ulteriore occasione di incontro. La notte del 27 Luglio è stata dedicata a Amnesty International, che ha illustrato le sua campagne di sensibilizzazione. I cortometraggi sono stati protagonisti il 28 Luglio, con le proiezioni di una selezione all’interno di Cinemamabile, delizioso furgonicino Volkswagen 1985 adattato a mini-sala cinematografica. Il proprietario Filippo gira l’Italia con il suo mezzo auto-programmando corti d’essai e per ragazzi. Il teatro ha invece occupato la notte del 29 Luglio con il monologo teatrale GOLA di Mattia Torre, interpretato da Valentina Carnelutti.

Dopo l’omaggio al Presidente di Giuria -e regista vincitore della scorsa edizione dell’Est Film Festival- Ago Panini con la proiezione questa mattina alla Rocca dei Papi di ASPETTANDO IL SOLE, il concorso lungometraggi si chiuderà in giornata con SCONTRO DI CIVLITA’ PER UN ASCENSORE A PIAZZA VITTORIO di Isotta Toso e DUE VITE PER CASO di Alessandro Aronadio. Dopo la proiezione regista e cast incontreranno il pubblico. Prevista anche la presenza di Isabella Ragonese, madrina della prossima Mostra del Cinema di Venezia.

Nel Dopofestival concerto con le musiche dei film di Claudio Giovannesi eseguite dall’autore, vincitore del premio del pubblico nel 2009 e Vice-Presidente di Giuria.
L’Est Film Festival si chiuderà il 31 Luglio con la giornata dedicata a Carlo Verdone: dopo la proiezione gratuita di IO, LORO e LARA al Cinema Gallery il regista incontrerà il pubblico di Montefiascone a piazzale Frigo. Il 1 Agosto le giurie comunicheranno i nomi dei vincitori delle tre sezioni e la musica del Paolo Di Sabatino Trio con Antonella Ruggiero chiuderà la kermesse. Il concerto è l’unico evento a pagamento del festival e i biglietti sono in vendita presso l’Info Point a piazza Plebiscito.
Proiezione gratuita del film vincitore e incontro con il regista il 2 Agosto al Cinema Gallery di Montefiascone.

 
 

[30-07-2010]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE