Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Tecnologie
 
» Prima Pagina » Tecnologie
 
 

Televisori LCD Vs Plasma

Chi vince?

Hai finalmente deciso di acquistare una nuova TV ad Alta Definizione (HDTV) ma non sai cosa scegliere? I prezzi negli ultimi tempi hanno subito forti ribassi praticamente in ogni categoria di HDTV e ora il mercato offre una moltitudine di modelli e di diagonali tra cui scegliere. In questo articolo faremo una panoramica sull'universo HDTV.

HD sta a indicare l'alta definizione; una risoluzione maggiore rispetto quella offerta dalla TV classica. L'HDTV si basa principalmente sui formati MPEG2 o MPEG4. Il termine HD copre un determinato range di risoluzioni; per ora un'immagine può figurare con una risoluzione verticale di 720 o 1080 linee nel formato 16:9, con una risoluzione in pixel risultante pari a 1280x720 e 1920x1080.

HD comprende anche l'insieme delle immagini interlacciate : il sistema utilizzato con i monitor CRT che compone le immagini utilizzando linee alternate e il Progressive Scan, il sistema utilizzato dagli LCD e Plasma. Molti contenuti HD sono di tipo interlacciato, e per questo sono nate diverse discussioni riguardo le differenze qualitative tra un'immagine in 1080 interlacciato (1080i) e 1080 progressivo (1080p). Tutto ciò è complicato dal fatto che i contenuti interlacciati devono essere de-interlacciati per essere visualizzati su schermi progressivi; tuttavia, a meno che non disponiate di uno schermo molto grosso e di contenuti di buona qualità, non vedrete molta differenza tra i due standard. I contenuti 1080p saranno certamente migliori, ma data la necessità di un bandwidth ( trasmissione di banda) molto elevato per la trasmissione di contenuti in questo formato, al momento la diffusione è molto limitata.

Per vedere contenuti HD avrete bisogno di un display che possa visualizzare contenuti HD a piena risoluzione. Alcuni display HD Ready possono visualizzare solo 720 linee, di conseguenza i contenuti Full-HD non avranno quella qualità che ci si aspetta. Per quanto riguarda i film e le trasmissioni televisive, al momento potrete affidarvi alla Tv satellitare Sky, mentre per i Dvd dovrete possedere un riproduttore HD-DVD o Blu-Ray, due nuove tecnologie Dvd . Tuttavia, ricordiamo che per il momento, i display Full-HD e le tecnologie HD-DVD e Blu-Ray sono appena state introdotte, e sarà necessario un po' di tempo prima che prendano piede e sostituiscano i vecchi standard.
Al momento siamo solo all'inizio dell'era dell'alta definizione. I display ci sono, i formati HD-DVD e Blu Ray sono in espansione, insomma, aspettiamo fiduciosi che tutta la macchina dell'alta definizione, già abbondantemente avviata oltre oceano, trovi terreno fertile anche in Italia, poiché il passaggio all'HD è sicuramente un'esperienza eccitante. Il 2007 sarà un anno positivo in questo contesto, quindi, preparatevi al grande salto.
Passiamo ora a parlare nello specifico delle due tipologie di televisori : LCD e Plasma. Cercherò,anche qui, di fare una breve panoramica con pregi e difetti.

LCD: I display LCD sono solitamente sottili (dipende molto anche dal design), sono rinomati per la nitidezza, colori splendenti e basse interferenze. Sono molto luminosi e sono anche la scelta migliore quando si vuole collegarli a una console di gioco o a un computer, grazie alla loro risoluzione. Benché ogni generazione di pannelli LCD sia sempre migliore della precedente, il principale problema di questa tecnologia nei confronti dei Plasma è il livello del nero, solitamente debole, e il rapporto di contrasto. Molti display LCD visualizzano livelli di grigio anziché nero, perdendo spesso molti dettagli nei film contraddistinti da molte scene scure.
Pro: Risoluzione, luminosità, colori accesi
Contro: contrasto, livello del nero, dettagli nelle ombre
Consigliato per: computer, film e sport molto dettagliati. Consigliato per ambienti molto luminosi.

PLASMA
Come gli LCD, anche i Plasma sono calati di prezzo. Ora un 42" 720p costa circa 1200 Euro, mentre un modello da 50 pollici costa poco meno di 2000 Euro.
Sono sottili e possono essere montati a parete. Con le prime generazioni di display plasma, il principale problema era la mancanza di luminosità e un contrasto slavato, ma i recenti modelli sono in grado di raggiungere un eccellente contrasto, con livelli del nero profondi e buoni dettagli nelle ombre. Mentre la luminosità non è ancora al livello degli LCD, molti display plasma sono abbastanza potenti da non creare problemi di visione nelle stanze parecchio illuminate. I colori sono ricchi e profondi, e nonostante abbiano un numero inferiore di pixel rispetto agli LCD, le risoluzioni massime raggiungibili sono sufficienti nella maggior parte dei casi. Molti plasma hanno difetti nella gestione dei segnali video che rischiano di creare fastidiosi effetti nella visione. Tra i difetti più ricorrenti il cosiddetto "effetto zanzariera", che rende molto visibile la matrice dei pixel. Questo e altri problemi, come il rumore video, sono solitamente presenti nei modelli meno costosi, dotati di un'elettronica di controllo poco efficiente.
Un altro potenziale problema dei plasma è l'effetto "burn-in" che si verifica quando su una porzione di schermo viene continuamente visualizzata la stessa grafica (per esempio il logo di un canale televisivo), che a lungo andare impressiona la zona, con l'effetto di creare una sorta di ombra che poi permane su altri canali o altri tipi di riproduzione.
Per risolvere questo problema molti nuovi modelli integrano delle contromisure, come il pixel shift, screensaver, ecc... Infine un ultimo problema riguardante le TV al plasma è che nonostante ci siano sempre più modelli, solo pochi offrono una risoluzione di 1080p, e costano circa il doppio rispetto ai modelli 720p (circa 4000 euro). Per quanto riguarda le TV LCD, il passaggio al 1080p costerà invece circa 400/500 euro in più.
Pro
: Contrasto/dettagli delle ombre, accuratezza dei colori e saturazione.
Contro:non ci sono modelli 1080p economici, sono soggetti a problemi di visualizzazione con alcune fonti, alcuni modelli soffrono di troppi riflessi.
Consigliato per: il contrasto e la ricchezza dei colori rendono i film molto piacevoli a discapito della risoluzione.

Se avete intenzione di acquistare una TV ad Alta Definizione per tenerla a lungo, considerate che in questo contesto sia gli LCD che i Plasma hanno una vita media identica, di circa 60.000 ore . Per intenderci, la vita media è una stima relativa a quanto tempo passerà prima che lo schermo si degradi al punto di giungere a un massimo del 50% della luminosità originale.
Spero di aver fornito il maggior numero possibile di informazioni utili a tutti coloro che sono intenzionati ad acquistare un nuovo televisore. Buona visione a tutti !

Per consigli o segnalazioni scrivete a: tecknologie@corriereromano.it

Stefano Soriano

[06-03-2007]

 
Lascia il tuo commento