Giornale di informazione di Roma - Domenica 17 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Temperature record in città

massime che sfiorano i 35 gradi

La capitale scoppia di caldo. La settimana scorsa doveva essere la più calda dell’anno, ma secondo alcune previsioni quella entrante non promette nulla di meglio.

Se ne sono accorti i romani che, dopo essere fuggiti nel weekend sulle spiagge del litorale alla ricerca di refrigerio, oggi hanno ritrovato la stessa cappa dei giorni scorsi. Le massime sfiorano i 35 gradi in città ma i tassi di umidità porteranno la temperatura percepita intorno ai 40 nelle ore più calde.

NIENTE TREGUA - È attesa a Roma per domani e dopodomani un'ondata di calore con temperature percepite sopra i 40 gradi a causa dell'elevato tasso di umidità. La Protezione civile ha dichiarato per le prossime ore lo stato di rischio per la salute dei soggetti più esposti che corrisponde al terzo livello di attenzione. Questa è la seconda ondata di calore della stagione che, a una settimana di distanza dalla prima, torna a stringere Roma nella morsa dell'afa. Per limitare i rischi sanitari legati al caldo, la Protezione civile del Campidoglio replicherà il piano di interventi già attuato dal 5 al 7 luglio scorso. «Abbiamo allertato le organizzazioni di volontariato che hanno subito aderito al nostro appello per garantire assistenza alla popolazione - ha detto Tommaso Profeta, direttore della Protezione civile del Campidoglio -. Domani e dopodomani un centinaio di volontari distribuiranno almeno 130 mila bottiglie d'acqua agli utenti delle stazioni metropolitane Termini e Piramide e ai visitatori dei musei Capitolino e Vaticano. Altri gruppi di operatori volontari saranno impegnati con le loro ambulanze a coadiuvare le attività dell'Ares 118

Anche mercoledì le temperature saranno tropicali, con un picco nella giornata di giovedì la colonnina di mercurio potrebbero sfiorare i 38 gradi. L’afa rimarrà fino a almeno a domenica, dicono gli esperti. Proseguiranno quindi nei prossimi giorni le iniziative predisposte dal comune di Roma. Per venire incontro ai passeggeri dei mezzi pubblici, continuerà la distribuzione dell’acqua nelle stazioni della metro a Piramide e a Ostiense. 

Intanto, guardie mediche e pronto soccorso della capitale sono stati presi d’assalto nel fine settimana per i molti malori causati soprattutto degli anziani. Code telefoniche e file di attesa si sono allungate, con alcune strutture andate in affanno anche per la mancanza di impianti di aria condizonata.

[12-07-2010]

 
Lascia il tuo commento