Giornale di informazione di Roma - Domenica 17 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Tacco a spillo
 
» Prima Pagina » Tacco a spillo
 
 

Gwyneth Paltrow

Una donna da imitare...

Chi non è troppo giovane o troppo vecchio ricorderà che nel 1998 è uscito "Sliding doors", il film con cui Gwyneth Paltrow esce dall'anonimato. Almeno nella mia combriccola di amiche adolescenti, il successo del film causò un netto cambio di look per tutte noi.

Abbagliate dal biondo nordico della Paltrow e forse un po' intrepide ci siamo tagliate i capelli come la bellissima Gwyneth, dimenticando che per portare quel taglio sotto l'orecchio i capelli non dovevano essere solo mesciati ma, soprattutto, liscissimi. Molte di noi si pentirono amaramente di quell'incontro con il parrucchiere! Ma il 1998 è un annata ormai lontana, i nostri capelli per fortuna sono ricresciuti e la Paltrow è più bella che mai.

Gwyneth è una donna di successo, ha vinto l'oscar nel '99 come migliore attrice protagonista nel film "Shakespeare in love", ha avuto una relazione di due anni con Brad Pitt, conosciuto nel '95 sul set di "Seven" e, dulcis in fundo, dal 2003 è la moglie di Steve Martin, leader dei Coldplay, con cui ha avuto due bambini Apple e Moses.

Nonostante le due gravidanze, Gwyneth è così bella che tutt'oggi è la testimonial della prossima campagna di Estée Lauder. Sempre per la stessa casa ha pubblicizzato il profumo "Pleasures" per cui ha firmato un contratto da 10 milioni di dollari. Anche Damiani la scelse un anno fa per prestare il volto ai suoi gioielli.

Prossimamente la vedremo al cinema nel film "Correndo con le forbici in mano" di Ryan Murphy, con cui torna al suo ruolo di attrice. Che dire? Una donna di successo... se non altro perchè ha saputo realizzarsi sia nella vita privata che lavorativa! Brava Gwyneth!

A. Pietroforte

ale_pietroforte@libero.it 

[05-03-2007]

 
Lascia il tuo commento