Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Sanita' Roma
 
» Prima Pagina » Sanita' Roma
 
 

Progetto Q-Recup

in via sperimentale il sistema elimina code

Volete prenotare il giorno preciso, e perché no, anche l’ora, per una visita medica o per esami di laboratorio, senza dover fare la fila in ospedale e aspettare che vi venga fissato un appuntamento? Potrete farlo. È quanto promette il progetto Q-recup, il servizio elimina code sviluppato dal Recup Italia, il centro di prenotazioni gestito dalla cooperativa sociale Capodarco.

La sperimentazione del sistema elimina code è cominciata da tre mesi e andrà avanti fino al 30 settembre negli ospedali di Tor Vergata e al San Camillo. Fino ad oggi sono stati rilasciati più di 100 mila numeri di prenotazione. Il funzionamento è semplicissimo: basta inserire nel "totem elettronico" la propria tessera sanitaria, digitare la prestazione di cui si ha bisogno, e infine scegliere giorno e fascia oraria. L’idea di approntare uno strumento del genere, è venuta al Recup dopo anni di esperienza sul campo.

Oggi il Recup, che risponde al numero verde 800.33.33, è il centro di prenotazione telefonica più grande d’Italia. Ma non ci sono solo prenotazioni telefoniche e sistemi per smaltire le code, nel lavoro del recup. Nel corso degli anni, infatti, il Recup ha ampliato i propri compiti, fornendo alle strutture sanitarie sempre più sostegno. Altra attività fondamentale, è ad esempio quella del monitoraggio dei posti letto per le terapie intensive.

Q RECUP - Il sito-

Tutte queste prestazioni, il recup della cooperativa sociale capodarco le effettua con la partecipazione attiva di 800 disabili su un totale di 2200 lavoratori. Una finalità sociale ben precisa, dunque, che punta al reinserimento nel mondo produttivo delle persone svantaggiate.

[05-07-2010]

 
Lascia il tuo commento