Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Altre di Cinema
 
» Prima Pagina » Cinema » Altre di Cinema
 
 

''La Festa!'' al Contestaccio

Serata speciale promossa dall'associazione ''Artisti 7607''

Logo Artisti 7607 Serata speciale domani 5 Luglio al Contestaccio di Roma con "La Festa!". Dalle ore 22.30 saliranno sul palco del locale di Testaccio alcuni degli aderenti all'Associazione "Artisti 7607". Tra loro artisti come Elio Germano, Neri Marcorè, Rocco Papaleo, Claudio Santamaria e molti altri, uniti nel sostenere la battaglia a favore della trasparenza nel processo di liquidazione dell'IMAIE.

In apertura di serata -dalle ore 20.00- incontro informativo sulla situazione dell'Ente. L'IMAIE (Istituto Mutalistico degli Artisti, Interpreti ed Esecutori) è un ente privato creato con legge dello Stato nel 1977 con la funzione di raccogliere, tutelare e distribuire i compensi derivati dai diritti d'autore sulle opere musicali e -dal 1998- sulle opere audio-visive. Dalla sua costituzione ad oggi sono 70.000 i titolari di crediti presso l'IMAIE, per un totale di crediti non distribuiti stimato in 120 milioni di euro.
Attualmente, il "vecchio" IMAIE è stato messo in liquidazione con un Decreto del Ministro Bondi e il Governo ha stabiito la costituzione di un "nuovo" IMAIE. Improvvisamente -lamentano gli aderenti a "Artisti 7607"- l'Ente ha dichiarato un passivo di bilancio che ha condotto gli estensori del decreto a dichiarare il trasferimento al nuovo IMAIE dell' "eventuale credito residuo".

I fondatori dell'associazione -Elio Germano, Carmen Giardina, Neri Marcorè, Cinzia Mascoli, Paco Reconti, Pivio, Alessandro Riceci e Claudio Santamaria- chiedono una risposta alle domande poste nel comunicato stampa della serata: "chi vigilerà sulle procedure che determineranno 'l’eventuale residuo attivo'? Perché gli artisti non possono più sapere e controllare come si svolge la gestione dei loro beni?"
L'Associazione conclude dichiarando quanto "le vicende dell’IMAIE ci hanno resi consapevoli della necessità ormai improcrastinabile di vigilare e intervenire direttamente sulle scelte che riguardano il futuro dei nostri diritti,non solo per ottenere trasparenza ma soprattutto per difendere l’autonomia e la dignità di una categoria fatta di molte persone, per lo più sconosciute al grande pubblico, che rischiano sulla propria pelle una scelta di vita".

La serata prevede un ingresso a sottoscrizione di 5€. I fondi raccolti saranno usati per sostenere le attività dell'associazione.
Per ulteriori informazioni sull'associazione "Artisti 7607" si consiglia di consultare il sito ufficiale.
 
 

[04-07-2010]

 
Lascia il tuo commento