Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Pedaggio Gra

la protesta arriva al casello

La destra tartassa i pendolari: lo slogan è perentorio, come la protesta, inscenata stamani al casello autostradale di Fiano Romano sull'A1, di sindaci, consiglieri comunali, provinciali e regionali ed esponenti del partito democratico.

Più pedaggi autostradali e più trasporto pubblico: la petizione non lascia dubbi sul perché della protesta, che è in realtà bipartisan ma molto più armata sulla sponda antigovernativa. Giù le mani dai pendolari, dicono i manifestanti: come? A colpi di ricorsi, al Tar ovviamente. Il presidente della provincia di Roma, Nicola Zingaretti, e soprattutto il collega di Rieti, fabio Melilli hanno annunciato di presentarlo insieme il più presto possibile.

"Con il presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti, abbiamo deciso di fare ricorso al Tar contro una tariffa che è stata trasformata in tassa", annuncia il presidente della Provincia di Rieti Fabio Melilli.

"Condivido la scelta dei presidenti delle Province di Roma e di Rieti di fare ricorso al Tar. Lo devono fare loro perchè quei caselli si trovano nel loro territorio». Lo ha detto il sindaco di Roma, Gianni Alemanno. "Si deve fare - ha aggiunto - un emendamento alla manovra per scaricare le necessità finanziarie non sugli utenti ma sulla società concessionaria che è un monopolio che ha margini molto rilevanti. Credo che possa essere disposta una rinegoziazione del contratto. Invito tutti - ha concluso Alemanno - a trovare una soluzione".

La protesta, che comunque non ha creato disagi agli automobilisti in coda al casello, è andata avanti per tutta la mattinata, con i consiglieri in fila per distribuire i volantini e spiegarne le motivazioni.

L'associazione in difesa dei consumatori lancia uno spazio sul blog www.carlorienzi.it, "dove gli utenti possono non solo denunciare i rincari registrati in questi giorni, ma anche segnalare i disservizi presenti sulle varie tratte oggetto d'aumento".

 
 

[02-07-2010]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE