Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Scoperta discarica abusiva

operazione dei Carabinieri, tre persone denunciate

I carabinieri della Compagnia di Tivoli hanno denunciato tre persone per aver violato le norme in materia di tutela ambientale. Si tratta del proprietario e dei due gestori di un'area, di circa 20.000 metri quadrati, a ridosso del grande raccordo anulare, utilizzata come discarica a cielo aperto.

Come riferiscono i carabinieri, sono stati trovati 2200 metri cubi di cassette di plastica, utilizzate per frutta e verdura, depositate ai bordi dell'autostrada senza le autorizzazioni previste dalla legge in materia di inquinamento ambientale.

«Complimenti ai carabinieri per il sequestro di una discarica abusiva a Tivoli. Un'operazione importante che deve indurre le istituzioni poste a tutela dei parchi e dell'ambiente a fare di più. Il Lazio come tutta l'Italia, sta rischiando di diventare una pattumiera a cielo aperto». Lo ha affermato Luigi Camilloni, presidente dell'Osservatorio sociale in una lettera inviata all'assessore all'Ambiente della Regione Lazio, Marco Mattei. «È sotto gli occhi di tutti - prosegue Camilloni - che il fenomeno delle discariche abusive nel Lazio e specialmente nei parchi, quelli che dovrebbero essere maggiormente garantiti, siano un fenomeno in costante crescita. Un vecchio rapporto del 2004 di Sviluppo Lazio individuava ben 426 discariche abusive e ancora oggi Formello, Campagnano, Pomezia e la Valle del Sacco sono quotidianamente teatro di reati a danno dell'ambiente e della salute pubblica, inquinando falde e immettendo nella catena alimentare pericolosi elementi tossici». «I dati sono inquietanti - conclude - e la Regione deve dare impulso agli Enti locali e alle forze dell'ordine per intervenire in maniera puntuale su tutto il territorio, individuando non solo le discariche ma anche i responsabili di questo scempio. L'operazione di oggi è l'esempio che dove si interviene in maniera seria si può fare molto, anche se non basta. La Regione Lazio diventi protagonista di un cambiamento in positivo dando un forte impulso alle amministrazioni locali con una nuova stagione per la gestione dei rifiuti, che incrementi la raccolta differenziata e avvii dei programmi di educazione ambientale». 

[29-06-2010]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
 
 
 
 
  • I video della notizia
  • "La discarica scoperta dai Carabinieri"