Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Addio Pietro Taricone

la compagna ''so che lui ci sta guardando''

È morto nella notte Pietro Taricone, l'attore nato a Frosinone e divenuto famoso con la sua partecipazione alla prima edizione del 'Grande Fratello', rimasto vittima ieri di un incidente con il paracadute all'aviosuperficie di Terni. Taricone era stato trasportato all'ospedale Santa Maria di Terni in gravissime condizioni ed era stato sottoposto a un lunghissimo intervento chirurgico per bloccare un'emorragia addominale interna.

"Il suo stato già gravissimo - spiega all'ADNKRONOS il direttore sanitario dell'ospedale Santa Maria di Terni, Leonardo Bartolucci - è progredito nei minuti immediatamente successivi alla fine dell'intervento e, nonostante le manovre di rianimazione in sala di rianimazione, non ce l'ha fatta". La salma dell'attore, riferisce Bartolucci, è stata messa a disposizione dell'autorità giudiziaria.

Rianimato sul posto da personale del 118 dopo avere subito un arresto cardio-circolatorio, era stato trasferito in ospedale dove i medici hanno riscontrato diverse fratture, in particolare alle gambe e al bacino. L'attore aveva anche traumi alla testa e all'addome, con emorragie "importanti". L'intervento ha permesso di risolvere il problema legato alle perdite di sangue e di ridurre le fratture, ma poi la morte è arrivata senza che Taricone avesse mai ripreso conoscenza. Fino all'ultimo gli è rimasta accanto la compagna, l'attrice Kasia Smutniak, che si era lanciata con il paracadute poco dopo di lui dallo stesso aereo. L'attore, 35 anni, lascia una figlia di sei anni, viveva in una tenuta alle porte di Roma.

IL RICORDO DELLA COMPAGNA - "Voglio ringraziare tutte le persone dalle quali mi sta arrivando tanto dolore per la scomparsa di Pietro. Sento che lui sarebbe così felice. So che lui ci sta guardando, e che sarà sempre con me. Lo so": così Kasia Smutniak racconta in lacrime all'ANSA il suo dolore poche ore dopo il funerale del compagno, Pietro Taricone, morto stanotte a Terni dopo un lancio con il paracadute. Mi arrivano tanti messaggi e volevo davvero ringraziare tutti - aggiunge l'attrice -. Chiunque lo abbia conosciuto ha capito che era una persona speciale, era veramente unico. Lui - continua a fatica Kasia - era sempre molto riservato, sensibile e molto schietto. Io sono stata la più fortunata perchè‚ l'ho avuto per otto anni tutto per me. Sono molto sorpresa dell'affetto e dell'amore di tanta gente, anche da persone che non mi sarei aspettata. Mi sta arrivando tutta questa forza. Mi sento veramente di dover ringraziare tutti". La loro figlia, Sophia, nata sei anni fa, non sa ancora nulla della morte del padre:"Era venuta con noi. Lei è sempre con noi - dice Kasia - ma grazie a Dio non ha visto niente, non si è resa conto di nulla. La preparerò io", conclude.

SEPOLTURA A TRASACCO - Tra due ali di folla, scortata da una macchina dei carabinieri, è arrivata al cimitero di Trasacco l'auto che trasporta la salma di Pietro Taricone. Applausi scroscianti da parte della gente, ma anche tante lacrime: il carro funebre si è fermato per permettere agli amici di Pietro di portare la bara a spalla dentro al cimitero.

 
 

[29-06-2010]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE