Giornale di informazione di Roma - Domenica 17 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Maturità, verso la prova d'italiano

domani prima prova per 25 mila studenti romani

Meno uno agli esami di maturità: domattina, 25 mila studenti romani si siederanno ai banchi, e scopriranno quali tracce avrà scelto quest’anno il ministero dell’istruzione per la prova di italiano. Nell’attesa, va in scena un classico di questi giorni: il totoesame.

Per quanto riguarda il tema di letteratura, molti siti internet si aspettano una traccia su Pascoli. In seconda posizione si piazza un gruppetto composto da Saba, D’Annunzio, Pavese e Dante.

Sull’attualità, gettonati sono argomenti come la privacy, l’ecologia, l’emarginazione sociale, le calamità naturali. Per la traccia di storia, invece, i siti specializzati si sbizzarriscono: alcuni si aspettano qualcosa sul centocinquantesimo dell’unità d’italia, altri ne escludono la possibilità, prevedendo temi come la seconda guerra mondiale, la rivoluzione francese o un parallelo tra martin luther king e obama.

Ma qual è l’utilità di spulciare decine di siti internet alla ricerca della dritta giusta a poche ore dall’inizio degli esami? Nessuna, a voler essere severi, quasi nulla a voler dar comunque credito ai rumors. Per gli studenti che domani approcceranno gli esami di maturità, piuttosto che quali tracce, è infatti più utile concentrarsi su come affrontarle.
Marco Lodoli, insegnante di italiano, scrittore e giornalista, su Repubblica di oggi dà consigli pratici, adatti a qualunque alternativa del ministero. Prima cosa: concretezza, andare dritti al punto, guardare il dettaglio e ancorarlo alla realtà. Altrettanto importante è saper collegare discipline, personaggi, contesti, passato e presente, saper dimostrare insomma di aver acquisito il programma studiato, e saperlo maneggiare, non solo ripetere. In una parola, dimostrare di aver raggiunto quella maturità che gli esami, per loro stessa definizione, dovrebbero giudicare.

un aiuto per gli studenti - da teknologie - 

 
 

[21-06-2010]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE