Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Balena a piazza di Spagna

protesta di Greenpeace contro la caccia baleniera

Una gigantesca balena sulle scalinate di piazza di Spagna. E' la singolare protesta degli attivisti di Greenpeace che questa mattina intorno alle 6, hanno esposto davanti alla storica scalinata romana una "balena gonfiabile" di 15 metri ed uno striscione con su scritto "Le balene non sono in vendita".

"I carabinieri sono intervenuti- fa sapere l'ufficio stampa dei militari - gli attivisti sono stati fermati per controlli dalle forze dell'ordine e il materiale utilizzato è stato sequestrato".

I MOTIVI DELLA PROTESTA - "Apprezziamo la posizione dell'Italia fortemente contraria alla caccia baleniera, ma questo non basta per salvarle - sostiene Giorgia Monti, responsabile della campagna Mare di Greenpeace. - È necessario che tutti i Paesi contrari alla caccia alle balene denuncino la compravendita dei voti all'IWC e impediscano a pochi Paesi di pagarsi il diritto di cacciare le balene".

Greenpeace ha inviato, lo scorso 14 giugno, una lettera al Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, Giancarlo Galan - responsabile in Italia per l'IWC - e al Ministro dell'Ambiente, Stefania Prestigiacomo, "chiedendo loro di attivarsi urgentemente per fermare la compravendita dei voti e di dichiarare apertamente la propria posizione assolutamente contraria alla riapertura della caccia commerciale. Purtroppo Greenpeace non ha ancora ricevuto nessuna risposta. L'Italia non può più rimanere a guardare. Deve dimostrare finalmente di voler davvero proteggere le balene. Vogliamo che l'Italia assuma  un ruolo di vero leader all'interno dell'Unione Europea per garantire che l'Accordo siglato dall'IWC protegga gli interessi delle balene e non della caccia baleniera".
 

[21-06-2010]

 
Lascia il tuo commento