Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cinema
 
» Prima Pagina » Cinema
 
 

A-Team

di Joe Carnahan. Con Bradley Cooper, Liam Neeson, Jessica Biel

di Svevo Moltrasio

Una squadra di soldati è ingiustamente accusata dai propri superiori. Divisi in carceri diverse, i componenti evaderanno e diverranno ancora più imbattibili. Sono l'A-Team!

Il riciclo hollywoodiano continua imperterrito e questa volta è toccato ad una delle serie televisive più amate degli anni ’80, quell’A-Team seguito per diverse stagioni in tutto il pianeta, Italia compresa. La regia è affidata a Joe Carnahan, ma il film al primo week end americano è andato incontro ad un cocente flop, battuto nettamente, manco a dirlo, da un altro prodotto inspirato a un successo degli stessi anni: il remake di KARATE KID.

La versione cinematografica del celebre telefilm non è piaciuta ai vecchi protagonisti superstiti, su tutti il mitico Mr. T che ha stroncato apertamente l’operazione accusandola di snaturare il senso sia picaresco che morale delle vecchie puntate televisive. D’altronde fatta eccezione per rari episodi – MIAMI VICE o in un certo senso anche STAR TREK – le trasposizioni sul grande schermo di questo tipo hanno sempre segnato un imbarbarimento dei contenuti dell’ispirazione originale, in nome di un rinnovamento che però sembra solo sposarsi con la grossolanità.

L’ironia si fa più becera, l’azione inevitabilmente più fracassona e adrenalinica, la trama nasconde pochi colpi di scena e i personaggi si appiattiscono. Carnahan confeziona discretamente le scene d’azione, sfiorando più di una volta l’eccesso che porta alla cretinata, ma non trova mai il giusto piglio nell’iterazione dei protagonisti che non catturano troppe simpatie. L’attualizzazione degli eventi – dal Vietnam della serie tv si passa al Golfo in Medio Oriente – non arricchisce il baraccone e mettere tanti cattivi in ogni reparto governativo americano è ormai espediente abusato. Usare Gandhi come insegnamento ad uccidere questo si è davvero inammissibile e Mr. T non l’avrebbe mai tollerato.

 


Secondo te quanti euro merita??
 
 
 

[18-06-2010]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE