Giornale di informazione di Roma - Domenica 17 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Politica Roma
 
» Prima Pagina » Politica Roma
 
 

Giunta regionale, accordo con l'Udc

Ciocchetti e Forte entrerano in giunta

Non c'è ancora nessuna ufficialità da parte dei diretti interessati ma intanto la Polverini l'ha annunciato. Raggiunto l'accordo con l'Udc, che ha trovato posto, come promesso prima delle elezioni, in giunta. "Abbiamo lavorato insieme in queste settimane - dichiara Polverini - per arrivare a una intesa. Con questo accordo, nel rispetto del patto con gli elettori firmato in campagna elettorale e degli obiettivi programmatici condivisi, completiamo la composizione della giunta regionale che vedrà l'ingresso di Luciano Ciocchetti e di Aldo Forte". Agli esponenti dell'Udc sarà attribuita rispettivamente la Vicepresidenza e le deleghe all'Urbanistica e alle Politiche sociali.

Dunque, dopo mesi di trattative, sarà rimpasto. Lo statuto però impone che in Regione non possano coesistere più di 11 assessori dello stesso sesso. Qualcuno perciò dovrà andarsene e i corridoi del centrodestra concordano che saranno il viterbese Francesco Battistoni (ex FI, Agricoltura) e il reatino Antonio Cicchetti (ex An, Cultura).

E mentre il primo sarebbe propenso a rassegnare le dimissioni per disciplina di partito, il secondo appare ben più coriaceo: "Le dimissioni - ha detto - le dà l'impiegato infedele scoperto a rubare. Solo Polverini ha il potere di ritirare e conferire le deleghe, e non avendo ancora ricevuto alcuna comunicazione da lei - spiegava nel pomeriggio - non ritengo di essere tra quelli che devono uscire".

Al loro posto, per il Pdl, entreranno due donne delle stesse province degli uscenti e che saranno probabilmente indicate dagli ex assessori stessi. A pagare il prezzo più alto del rimpasto, comunque, è stato l'ormai quasi ex vicepresidente della giunta e assessore all'Urbanistica Fabio Armeni che ha ceduto in blocco a Ciocchetti il suo "pacchetto" di deleghe.

AVVICENDAMENTO DI POLTRONE - L'ingresso nella giunta della Regione Lazio dell'Udc e la nomina ad assessore all'urbanistica di Luciano Ciocchetti avrà riflessi anche sulla Camera dei Deputati. Ciocchetti, secondo quanto si è appreso negli ambienti dell'Udc viterbese, starebbe per lasciare lo scranno a Montecitorio. Il suo posto sarà preso da Francesco Bigiotti, sindaco di Bagnoregio e capogruppo dei centristi a palazzo Gentili, sede della Provincia di Viterbo. Bigiotti, 48 anni, farmacista, primo dei non eletti per l'Udc alla Camera alle elezioni politiche del 2008, si appresta quindi a diventare il sesto parlamentare viterbese dopo il sindaco di Viterbo Giulio Marini (Pdl), Ugo Sposetti, Giuseppe Fioroni e Donatella Ferranti (Pd) e la senatrice Laura Allegrini (Pdl).

 

[17-06-2010]

 
Lascia il tuo commento