Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Musica
 
» Prima Pagina » Cultura Roma » Musica
 
 

Filarmonica romana

la grandezza della musica barocca e le proposte degli autori contemporanei al centro della stagione

La grandezza della musica barocca e le proposte degli autori contemporanei. Entro questi due poli si muove la stagione dell'Accademia Filarmonica Romana, il cui programma, per il 2010 - 2011, è stato presentato nei giorni scorsi in una conferenza stampa dal presidente Paolo Baratta e dal neo direttore artistico Sandro Cappelletto. In tutto, fra il 3-4 novembre, giorno dell'inaugurazione della stagione con un concerto dedicato a Franz Schubert, e la conclusione, il 12 maggio del prossimo anno, si avranno 85 spettacoli comprendenti concerti, danza e teatro, In essi sono comprese prime assolute e prime nazionali oltre a una grande mostra storica, allestita al Teatro Olimpico sulle attività dell'Accademia da quando è nata come istituzione.

Punto centrale del cartellone Roma come culla essenziale del barocco con concerti dedicati allo stupore che questa forma musicale seppe esprimere a suo tempo. Nel programma spiccano le partecipazioni del soprano Mariella Devia, del Trio di Parma, dello scrittore inglese Ian MacEwan con il suo “For You” su musica di Michael Birkley, il regista Denis Krief, le composizioni di Haendel per “Orlando furioso” di Ariosto, il coro della scuola di musica popolare di Testaccio, le musiche di Nino Rota per “Gian Burrasca”, il violinista Gidon Kremer, l'orchestra Arturo Toscanini, la straordinaria percussionista Evelyn Glennie. In particolar modo, sono stati riservati spazi a compositori di oggi quali, impegnati a presentare nuove composizioni. Si tratta di Matteo Franceschini,, Marco Betta, Matteo D'Amico, Ivan Fedele.

IL SITO - ACCADEMIA FILARMONICA ROMANA - 

[15-06-2010]

 
Lascia il tuo commento