Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Delitto dell'Olgiata

chiesta la perizia sul Rolex della contessa

A 18 anni di distanza torna ad accendersi l’attenzione sul delitto dell’Olgiata. A riaprire il caso la perizia disposta dal pubblico ministero, circa un anno fa, dopo la decisione del giudice per l’udienza preliminare di respingere la richiesta di archiviazione avanzata dai legali dei due indagati.

Chi uccise la contessa  quel 10 luglio del 1991, mentre nella villa fervevano i preparativi per un party a bordo piscina? Secondo il pm il nome dell’assassino potrebbe essere scritto sul dna che verrà estratto dal Rolex ritrovato sulla scena del delitto e fin ad oggi mai analizzato.

La perizia, affidata ai Ris, potrebbe chiarire la posizione dei due indagati storici, il filippino Manuel Winston e l’ex vicino di casa Roberto Iacono. Il codice genetico confrontato con il loro potrebbe scagionarli definitivamente. Le indagini, negli ultimi tempi, puntano a capire se la donna fosse vittima di uno "stalker", di qualcuno che la perseguitava.

Alberica Filo della Torre aveva 41 anni quando venne colpita più volte con il tacco di uno zoccolo e poi strangolata. Il corpo, riverso a terra, venne scoperto da una domestica. La testa era avvolta in lenzuolo zuppo di sangue.

 
 

[14-06-2010]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE