Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
A tutto gas
 
» Prima Pagina » Sport Roma » A tutto gas
 
 

Vola Hamilton, Ferrari e Red Bull sciupano

Doppietta Mclaren in Canada. Terzo Alonso, male Massa.

Lewis Hamilton

Uno spettacolo entusiasmante e ricco di colpi di scena fino alla bandiera a scacchi. Non poteva davvero esserci ritorno migliore per Montreal nel calendario della F1, dopo l'anno di purgatorio. Sicuramente alla festa delle emozioni ha contribuito notevolmente la Bridgestone, portando delle mescole di pneumatici decisamente inadeguate che hanno costretto i meccanici a ballare un forsennato valzer dei pit stop. Però il resto lo hanno fatto i muretti e soprattutto i piloti, tra strategie e duelli serrati. Alla fine ad essere premiata è la Mclaren, con un Hamilton che si prende di forza la vetta del Mondiale e un Button sornione che lo segue da vicino in classifica, pronto a mollare la zampata appena se ne presenti l'occasione. Jenson è stato molto bravo nel soffiare il secondo posto ad Alonso approfittando di una indecisione nel corso un doppiaggio. Lo spagnolo non può essere soddisfatto del podio perché sa bene che oggi con un po' di fortuna si poteva anche vincere, ma può consolarsi con una ritrovata competitività in vista della gara casalinga di Valencia dove arriverranno pure nuovi aggiornamenti aerodinamici. Discorso diverso invece per Massa, fresco di rinnovo contrattuale: al via si scontra con Liuzzi ed è costretto a ripartire in ultima posizione, recupera bene sino alla zona punti e poi rovina tutto tamponando uno Schumacher lentissimo a poche tornate dalla conclusione. Che si stia barrichellizzando?

Gli sconfitti di giornata sono comunque gli uomini della Red Bull che hanno sbagliato clamorosamente i tempi delle soste e alla fine si sono dovuti accontentare del quarto e quinto posto perdendo una leadership mondiale che sembrava quasi inattaccabile fino ad un mese fa. Tra gli eroi della domenica invece, nonostante il patatrac alla partenza, è un piacere citare un Liuzzi combattivo e determinato e il redivivo Buemi che porta la sua Toro Rosso ad un meritato ottavo posto, togliendosi perfino lo sfizio di percorrere qualche km in testa al GP!

E' una F1 in salute quella che sta per tornare in Europa, peccato davvero che il prossimo circuito cittadino sia a forte rischio di pennichelle pomeridiane.

Giu. Cil.

[13-06-2010]

 
Lascia il tuo commento