Giornale di informazione di Roma - Domenica 17 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Gavettoni al ministero contro la riforma

sciopero previsto per il 14 e 15 giugno

"Battaglia" a suon di gavettoni per celebrare la fine dell'anno scolastico e mandare in scena l'ultima protesta studentesca dell'anno. Una ventina di studenti del Virgilio si sono dati appuntamento sotto il ministero della pubblica istruzione dove hanno concluso l'anno scolastico 2009-2010.

Gli studenti hanno esposto uno striscione con la scritta "La riforma fa acqua da tutte le parti" dandosi poi appuntamento chi agli esami di maturità e chi all'uscita dei quadri, ma tutti hanno sottolineato: "La scuola è finita oggi ma i tagli continuano". Ad accogliere gli studenti sulle scale del ministero di viale Trastevere funzionari della polizia che hanno invitato gli studenti a spostarsi per effettuare il lancio dei gavettoni da un'altra parte visto che non erano stati autorizzati. Invito non ascoltato dai ragazzi che si sono lanciati ugualmente i palloncini.

SCIOPERO DEGLI SCRUTINI -  Il 14 e 15 giugno sono previste due giornate di sciopero nazionale della scuola durante lo svolgimento degli scrutini, a scendere in campo i sindacati. "Anche questi scioperi - dice Piero Bernocchi, portavoce nazionale Cobas- saranno accompagnati da manifestazioni, al Ministero dell'Istruzione il 14 giugno alle 10. I Cobas chiedono che si "cancellino i 41 mila tagli e la Finanziaria-massacro, il blocco degli scatti 'di anzianità' e dei contratti, il furto delle liquidazioni e l'allungamento dell'età pensionabile; e vogliono l'assunzione a tempo indeterminato dei precari e l'annullamento della 'riforma' delle superiori.
 

[12-06-2010]

 
Lascia il tuo commento