Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Politikamente
 
» Prima Pagina » Politikamente
 
 

Prodi, avanti tutta

Il Governo verso il rilancio

Dopo qualche preoccupazione iniziale, lo scoglio della fiducia al Senato è stato superato con 162 voti favorevoli, 158 senza i senatori a vita. La novità della giornata è stato il voto di fiducia al Governo espresso dal senatore Marco Follini, giunto in soccorso di una maggioranza strettissima e bacchettato dal Cavaliere per il suo comportamento. Ora, si attende il voto di fiducia alla Camera dove, però, la situazione non dovrebbe essere particolarmente preoccupante vista la maggioranza più che robusta.

Intanto, De Gregorio, il traditore dell’IDV di Di Pietro, si è pure permesso di rimproverare Follini per il passaggio a sinistra. Mi chiedo da che pulpito venga una simile accusa e se lo è chiesto pure Casini che ha criticato l’atteggiamento del sosia di Totò Cuffaro.

Turigliatto, il protagonista del crollo del Governo nei giorni scorsi, per il momento è stato allontanato dal partito (PRC), vedremo cosa accadrà…

Se la maggioranza discute sul modo in cui far ripartire di slancio il Governo, l’opposizione, nel mentre, litiga sul tema della riforma della legge elettorale. Botta e risposta tra i rivali Casini e Berlusconi con Casini che chiede di rivedere la legge e Berlusconi che, invece, ha dichiarato di non volerla cambiare. Insomma, anche l’opposizione non sta dimostrando di essere così coesa come vuol far credere.

Da domani, si spera, il vecchio/nuovo Governo Prodi si rimetterà in marcia a tutti gli effetti per affrontare i veri problemi dell’Italia ma senza dimenticare che TAV, Dico e politica estera potrebbero essere fatali nei prossimi mesi…

Informatore

L'Italia che non va

[01-03-2007]

 
Lascia il tuo commento