Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Brevi di A tutto gas
 
» Prima Pagina » Sport Roma » A tutto gas » Brevi di A tutto gas
 
 

Mosley: ''Vettel non responsabile scontro con Webber''

Max Mosley, ex presidente della Fia ha detto che il pilota tedesco Sebastiàn Vettel non è stato il responsabile dello scontro con il suo compagno di scuderia Mark Webber la settimana scorsa nel Gp di Turchia ad Istanbul. «Nel momento dell'incidente, Vettel era chiaramente più veloce di Webber. In questa fase aveva il diritto ed il compito di sorpassare Webber», ha spiegato il britannico al «Die Welt». Vettel e l'australiano Webber si sono scontrati al quarantesimo giro del Gran Premio della Turchia disputato domenica scorsa nel momento in cui il pilota tedesco tentava di passare il collega della Red Bull che guidava la corsa. Vettel dopo lo scontro è stato costretto al ritiro mentre Webber ha recuperato terreno per terminare terzo dietro il duo della McLaren composto da Lewis Hamilton e Jenson Button. Vari corridori hanno dato la colpa al pilota tedesco. «Potremmo discutere se Webber non fosse stato compagno di squadra di Vettel, ma in caso di dubbio avrebbe dovuto rispettare il ruolo nella squadra ed il compagno», ha aggiunto Mosley che non condivide l'accusa fatta alla Red Bull di voler mettere Vettel davanti attraverso una gerarchia interna. «Vettel sentiva la pressione di Lewis Hamilton, era più rapido di Webber e doveva passare il compagno che era più lento per allontanarsi dal pilota della McLaren».

[03-06-2010]

 
Lascia il tuo commento