Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Consiglio regionale, prima seduta dell'assemblea

protesta dei lavoratori Nexans

Consiglio regionale: la seconda questa volta è buona e nonostante il ragguardevole ritardo la sessione sospesa la scorsa settimana ha infine avuto luogo oggi. All'ordine del giorno il dibattito sul programma di governo che il presidente Renata Polverini ha presentato nella prima seduta dell'assemblea. Ma ringraziamenti e polemiche la fanno da padrone prima ancora delle proposte di legge, molte delle quali presentate dal capogruppo dei verdi Angelo Bonelli, autore di 6 proposte piuttosto calde riguardanti in particolare l'elettrosmog e il ritorno al nucleare nella Regione.

Dopo i saluti e i ringraziamenti il capogruppo del popolo della libertà Franco Fiorito ha esortato il presidente Renata Polverini a ridare un senso a questa istituzione rilanciandone l'autonomia dalla giunta affinché ci sia un confronto produttivo.

La minoranza appare agguerrita: moscardelli in un intervento fiume ha ancora una volta stigmatizzato la natura monca della giunta regionale e chiesto a Renata Polverini se i problemi della maggioranza sono due donne, tolte le quali si potrà fare spazio alle pretese di chi in giunta non compare ancora, ossia l'Udc. E intanto fuori dal consiglio c'è già chi protesta: stamani i lavoratori della Nexans, un'azienda di Borgo Piave in provincia di Latina che rischia la chiusura della sede territoriale (300 lavoratori), con il trasferimento a Battipaglia.

Il presidente della Regione Lazio Renata Polverini ha poi incontrato prima dell'inizio della seduta del consiglio regionale, una delegazione di operai della Nexans. "Ho spiegato ai lavoratori - ha detto la Polverini - che partiranno da subito due tavoli con le organizzazioni sindacali dei lavoratori e dei datori di lavoro, uno si occuperà di sviluppo e di programmazione della nostra Regione e l'altro delle tante emergenze, tra cui anche la loro".

 
 

[03-06-2010]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE