Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Teatro Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma » Teatro Roma
 
 

La carovana di Shakespeare

Al Teatro San Paolo uno spettacolo itinerante, poetico, onirico

Sarà “La carovana di Shakespeare”, per la regia di Ester Cantoni, a chiudere la stagione del Teatro San Paolo. Si tratta di uno spettacolo itinerante, poetico, onirico, emozionante, prodotto dalla Compagnia dei Borghi,  in scena dal 3 al 25 giugno. E’ un viaggio nel mondo del teatro, in particolare nel grande universo delle opere shakespeariane. Un itinerario che porterà lo spettatore a riscoprire i brani più famosi del drammaturgo elisabettiano e, allo stesso tempo, di infrangere la barriera del palcoscenico per sbirciare dietro le quinte, e non solo, di rompere, cioè, la quarta parete per meglio immedesimarsi e comprendere l’arte del teatro. Il delicato compito è affidato, “letteralmente” in questo caso specifico, agli attori, Patrizia Grossi,  Giuseppe Renzo, Daniele Biagini, Anna Tognetti,  che  dovranno condurre il pubblico per mano attraverso varie stanze, nelle quali ogni volta esso ritroverà un pezzo della sua memoria, un pezzo della memoria del teatro. Come se tante finestre venissero aperte, una dopo l’altra, e all’interno fossero illuminati, di volta in volta, i monologhi e i dialoghi più belli e affascinanti che siano mai stati scritti e recitati. Proprio come delle ombre evocate dal nulla, gli attori si cimenteranno nel difficile ruolo di rendere ancora una volta vivi i personaggi del grande drammaturgo secentesco. E così Giulietta, Amleto, Prospero, Riccardo Terzo e tanti altri, andranno ancora una volta a costituire quella che sarà la carovana di Shakespeare, il punto di riferimento per gli attori e gli autori teatrali di ogni epoca. La messinscena di Ester Cantoni, suggestiva, coinvolgente e ironica, trasporta il pubblico nella dimensione del teatro, nel suo farsi sera dopo sera, osservato dalla parte dei suoi esecutori che “son fatti della stessa sostanza dei sogni”.

L’allestimento teatrale rispecchia totalmente il concetto principale alla base di questo progetto. Si tratta di una rappresentazione di tipo itinerante, che consta, cioè, di vari ed eterogenei luoghi deputati nei quali gli interpreti, di volta in volta, si manifesteranno per recitare le loro scene, come in una sorta di rievocazione drammatica; il filo conduttore generale saranno proprio loro, gli attori, le ombre che, nelle loro apparizioni, accompagneranno il pubblico che si muoverà lungo il percorso dello spettacolo, partendo dal foyer, per passare in platea, per ritornare sul palco e ancora in platea…dove ognuno si riapproprierà del rispettivo ruolo  per la scena finale.

Il Teatro San Paolo è  in via Ostiense 190.
Prenotazione obbligatoria. Telefono: 06/59606102.

[31-05-2010]

 
Lascia il tuo commento