Giornale di informazione di Roma - Giovedi 14 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Rischio chiusura museo via Tasso

Alemanno ''faremo di tutto''

Basterebbero 50.000 euro al museo storico della liberazione di via Tasso per sopravvivere, ma la crisi economica, il bilancio del Comune di Roma e i tagli del governo hanno stretto i cordoni finanziari, e i soldi non ci sono più. Risultato, il museo rischia di chiudere.

L’istituzione di via Tasso è abituata a dover far rientrare tutte le attività con poco denaro, e già da un po’ l’attività di ricerca viene portata avanti attraverso volontari, ma adesso lo scenario è più serio.

Il presidente parisella, comunque, non intende arrendersi. Il 4 giugno incontrerà il sindaco Alemanno, tra i più determinati a risolvere per il meglio questa situazione, e gli chiederà quali politiche il comune intende attuare per la salvezza del museo.

A lanciare il grido d'allarme stamani il presidente dell'istituzione, Antonio Parisella, il quale ha subito messo in chiaro che, a suo dire, "non c'è nessuna persecuzione politica: credo piuttosto che sia una forma di ottusità amministrativa. Ritengo invece deprecabile la scelta politica di tagliare sulla ricerca e sulla cultura, cosa che non avviene negli altri Paesi europei. Il 4 giugno - ha aggiunto - lo incontrerò al Verano per l'inaugurazione del monumento ai caduti e gli chiederò di farsi promotore del dialogo con le altre istituzioni, perchè per loro 50 mila euro sono un bicchierino, per noi è una botte che ci dà un anno di vita".

Altrimenti, il presidente Parisella è pronto ad andare a bussare alle massime istituzioni nazionali e ad ogni singola regione, visto che i morti della resistenza che il museo ricorda non erano solo di roma, ma provenivano da tutta Italia.

Ciò non toglie, sottolinea Parisella, che fintanto che non ci sarà una seria politica culturale che difenda e consideri il museo come il simbolo della resistenza nazionale, così come accade ad amsterdam o a oslo, la vita del museo di via Tasso sarà sempre difficile.

LA REPLICA DI ALEMANNO -  "Il Museo di via Tasso non può chiudere. Ci impegniamo affinchè rimanga aperto e continui ad essere uno dei presidi della memoria nella nostra città. Faremo di tutto".

[28-05-2010]

 
Lascia il tuo commento