Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Mostre Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma » Mostre Roma
 
 

Gualtiero Redivo, la macchina dei nodi

A partire da lunedý 24 maggio al Giardino della Musica

A partire da lunedì  24 maggio presso il Giardino della Musica del bar Canova a piazza del Popolo, sarà aperta gratuitamente al pubblico la mostra di Gualtiero Redivo La macchina dei nodi. Con la nuova personale, 8 opere di medie dimensioni realizzate negli ultimi due anni, Gualtiero Redivo invita a riflettere sul processo di annientamento e svuotamento che subiscono le coscienze in un contesto in cui la tecnica, non concedendo spazio alle passioni o alle pulsioni, si è fatta invasiva.

Il meccanismo tecnologico, che porta a pensare solo in termini di profitto e a domandarsi solamente cosa è utile per migliorare la circolazione delle merci e del denaro al minor costo possibile, conduce inesorabilmente a vivere in uno stato in assenza di gravità, dove la coscienza evapora.

Il tempo della tecnica configura una società che è più attenta al successo che alle idee, che indebolisce il senso critico e fa sentire chi la pensa diversamente fuori tempo, senza riferimenti, senza rappresentanti, senza speranza, senza slancio e voglia d’impegno: una società senza futuro.

Redivo, convinto che l’arte debba porsi come strumento orientato alla comprensione critica del nostro tempo, interviene metaforicamente nelle sue opere per ricucire e annodare i brandelli di un’esistenza che il mondo della tecnica infinitamente slabbra e decompone. La mostra diviene così una sorta di “macchina” non tecnologica, costruita assemblando strutture di pensiero, che genera nell’osservatore la consapevolezza che una società più sostenibile dal punto di vista sociale e ambientale più costituirsi solo in una realtà dove il denaro non sia l’unico generatore simbolico di valori.

[27-05-2010]

 
Lascia il tuo commento