Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

I bilanci delle aziende municipalizzate

conti in rosso per Atac, Fiera di Roma ed Acea

Un po' ovunque regna la crisi, è vero, ma è un fatto le piu’ importanti  società che vedono la partecipazione del Campidoglio hanno bilanci in forte sofferenza.

In attesa dei consuntivi 2009, che devono essere varati entro il 30 giugno, i dati disponibili parlano di un aumento delle perdite in molti settori, dai trasporti alla raccolta dei rifiuti, dalla fornitura di acqua e ed energia alle fiere.

L’Acea, alla ribalta in questi mesi perché il Campidoglio sta riducendo, come prevede la legge, le sue quote azionaria ( 51%)
a favore dei privati, perde 52,5 milioni di euro; più del 100% rispetto allo scorso anno. Fatto che ha impedito agli azionisti, comune compreso, di avere dividendi.

L’Ama, 100% di proprietà comunale ha evitato il fallimento solo grazie alla ricapitalizzazione da parte delle casse capitoline e al trasferimento, futuro, del ricavato della vendita di alcuni immobili. Il debito supera comunque il miliardo ed ha richiesto l’intervento di un pool di banche, che sta lavorando alla sua ristrutturazione.

Per quanto riguarda l’Atac ( frutto della fusione tra trambus e met.ro e tutta di propietà comunale) 12 mesi fa fu messa, nero su bianco, una perdita di 83 milioni. Problemi anche per Eur spa ( 10% del comune) e Fiera di Roma ( 100% capitolina) , in rosso rispettivamente di 16,3 e 13 milioni di euro. A complicare le cose la mancata approvazione del bilancio comunale di previsione per il 2010: fatto che impedisce al Campidoglio di ricapitalizzare e rilanciare gli investimenti necessari.        

[25-05-2010]

 
Lascia il tuo commento