Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Giallo del serial killer

si indaga su un ex infermiere di Villa Alex e Gemelli

Lavorava alla casa di riposo Alex, a Sant’Angelo Romano vicino Tivoli, Angelo Stazzi, l’uomo che la procura di Tivoli sospetterebbe essere il serial killer responsabile di una serie di morti avvenute a Roma e provincia tra il 2007 e il 2009, all’epoca tutte attribuite  a cause naturali o per incidente domestico.

Angelo Stazzi, ex infermiere del policlinico Gemelli per ventisei anni, è ora in carcere dallo scorso autunno per l’omicidio di maria Teresa Dell'Unto, una ex collega uccisa nel 2001.

A Villa Alex Stazzi ha lavorato come infermiere specializzato dal 2002 fino al giorno del suo arresto. Le indagini svlte dagli inquirenti hanno scoperto che la causa delle morti di sette anziani a Villa Alex sarebbe da attribuire a letali iniezioni di insulina. Stazzi era in possesso delle chiavi della farmacia della casa di riposo e non avrebbe quindi avuto difficoltà a preparare le dosi di insulina che avrebbero portato all’arresto cardiaco e al coma almeno sette anziani dal 2008 fino all’autunno del 2009.

STAZZI TRASFERITO - È stato trasferito in una cella singola, in regime di alta sorveglianza Angelo Stazzi, l'uomo di 65 anni arrestato per la morte di Maria Teresa Dell'Unto avvenuta a Roma nel 2001 e sospettato per la morte di altre sette persone. Stazzi, i cui legali respingono tutte le accuse, si trova recluso nel carcere di Regina Coeli e questa mattina è stato trasferito in una cella singola senza la possibilità di guardare la televisione.

 
 

[19-05-2010]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE