Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
A tutto gas
 
» Prima Pagina » Sport Roma » A tutto gas
 
 

Webber vince, Alonso sorride

L'australiano domina, ma il pilota Ferrari si porta a soli 3 punti da Button in classifica

 La gara di casa porta fortuna a Fernando Alonso che coglie un secondo posto prezioso ed insperato che vale quanto una vittoria e lo riporta ad un passo dalla vetta del Mondiale. Giusto riconoscere che Mark Webber è stato l'autentico dominatore del week-end ed ha guidato in modo perfetto, meritando ampiamente il successo, ma -non ce ne voglia il buon Mark- in casa Red Bull il vero pretendente al titolo è il compagno Vettel, oggi terzo, con qualche problema di troppo ai freni. Problema che ha permesso al pilota asturiano di scavalcarlo negli ultimi giri, prima del colpo di scena finale (una strana foratura) che ha tolto di mezzo anche Hamilton, costringendolo a cedere il suo secondo posto a poche curve dalla fine. Una vera ingiustizia per Lewis, oggi uno dei pochissimi in un Gp piuttosto avaro di emozioni, a regalare qualche brivido, Se si pensa che il suo compagno di squadra Button (scialbo quinto) ha ottenuto già due vittorie e si trova ad avere ben ventuno punti in più con metà del suo talento, vengono dubbi su quanto conti effettivamente la buona sorte...ma come si suol dire, così sono le corse. Certo è che per l'inglesino ora la strada si fa maledettamente in salita. Salita che si delinea anche per Massa, perché la sesta piazza odierna lo allontana ancor più in classifica dal compagno-rivale. La pendenza invece si addolcisce per Michael Schumacher (quarto), per la prima volta più competitivo di Rosberg (davvero nefasto il suo week-end) ed in generale tornato finalmente su livelli più consoni alla sua fama.  Detto dell'onesta gara di Trulli e della domenica sfortunata di Liuzzi, resta da fare una menzione per Alguersari: il giovanotto della Toro Rosso sta davvero crescendo in maniera esponenziale. Nonostante i problemi avuti al pit stop e una penalizzazione, è giunto decimo, mostrando notevole grinta e determinazione.

Prossimo appuntamento sul leggendario circuito di Montecarlo e già qualche pilota si preoccupa dei nuovi team che, con il loro passo "turistico", probabilmente costituiranno un pericolo e una variabile importante in un circuito così particolare.

Giu. Cil.

[09-05-2010]

 
Lascia il tuo commento