Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Campo nomadi di Torre Gaia

si va verso lo sgombero

Sono almeno 9.000 e vivono in baracche, grotte, tende e alloggi di fortuna, e’ il popolo della strada, dei campi abusivi, che a Roma continua ad aumentare. Come l’insediamento di Torre Gaia, a ridosso del policlinico, una comunita’ sorta spontaneamente poco piu’ di un anno fa e che da allora ha abusivamente messo le radici nel quartiere. Sono soprattutto romeni e vivono al limite.

Una situazione allarmante sia per le condizioni igieniche e sanitarie della vita in baraccopoli, sia per le continue lamentele dei cittadini a seguito di varie denunce per furto.

Gli abitanti del quartiere sono esasperati, chiedono all’amministrazione una soluzione; a tor vergata l’assessore comunale alla sicurezza jean leonard touadi’ ha promesso presto lo sgombero, il problema e’ sempre lo stesso, “dove.”…

Per questo all’ottavo municipio e’ stato fissato un consiglio straordinario per cercare di risolvere la situazione del campo abusivo, cresciuto notevolmente negli ultimi 6 mesi.

Dopo il consiglio si sapra’ come vuole intervenire l’amministrazione, comunicando, in accordo con la prefettura, un eventuale data per lo sgombero che seguirebbe quello di Tor Pagnotta della scorsa settimana, con tanto di demolizione delle baracche e 150 persone sfollate e sistemate in altri campi.

 
 

[26-02-2007]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE