Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Nube dall'Islanda

disagi a Fiumicino

Ancora forte ripercussioni sui voli all'aeroporto di Fiumicino per la chiusura di gran parte del Nord Italia, dalle 8 alle 14, per la presenza di cenere vulcanica, la nube dovrebbe diradarsi in serata rimanendo solo sul canale di Otranto e sparendo dai cieli italiani intorno alle 2 di stanotte.

CANCELLAZIONI - Non mancano, probabilmente per la mancata rotazione degli aeromobili, cancellazioni per Palermo, Basilea, Lisbona, Londra, Atene, Amsterdam, Praga, Madrid. Alle 11 sono 84, in totale, tra arrivi e partenze, i voli cancellati all'aeroporto di Fiumicino. Nel dettaglio, 39 in arrivo e 45 in partenza. Allo scalo di Ciampino, sono invece 2 le cancellazioni in arrivo e 2 in partenza.

Decine di passeggeri, in particolare al Terminal 1, sono in fila ai banchi d'informazione, molti dei quali sorpresi e penalizzati: "Ho saputo della chiusura dei voli al nord solo arrivando in aeroporto - riferisce una passeggera, che era diretta a Genova con Alitalia - dovevo andare in Liguria per una comunione. A questo punto non so che fare, quale alternativa sia possibile".

INFORMAZIONI - Per conoscere lo stato del proprio volo, Alitalia invita a consultare il proprio sito. E anche Meridiana Fly ha attivato un numero dedicato ai propri passeggeri per ottenere informazioni sui voli, lo 078952609, ed una casella e mail a cui richiedere rimborsi e riprogrammazione dei voli: assistenza@nubevulcanica meridianafly.com . "In riferimento alle straordinarie condizioni metereologiche causate dalla nube di cenere proveniente dall'Islanda - comunica Meridiana - informiamo i passeggeri della chiusura degli aeroporti di Linate, Malpensa, Torino, Pisa, Firenze, Verona, Genova e Bologna, disposta dalle Autorità Civili Aeronautiche nazionali, prevista fino alle ore 14 di oggi domenica 9 maggio". «Ai passeggeri coinvolti dalla cancellazione dei voli conseguentemente annullati, garantiamo - prosegue la nota - il rimborso integrale del biglietto o la possibilità di riprogrammare il volo sino al 31 maggio 2010, senza l'applicazione di alcuna penale». La compagnia consiglia poi ai propri clienti di "informarsi presso il numero dedicato solo nel caso in cui l'aeroporto di partenza o di arrivo del volo prenotato sia tra quelli dichiarati chiusi al traffico aereo dalle Autorità competenti, e consiglia di non recarsi negli aeroporti in questione senza che ne sia stata indicata la riapertura".

[09-05-2010]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
 
 
 
 
  • I video della notizia