Giornale di informazione di Roma - Venerdi 19 gennaio 2018
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Fiumicino: cocaina liquida negli abiti

seqeustrati 30 chili di droga, un arresto

Avrebbero fruttato quasi 2 milioni di euro i 30 kg di cocaina liquida intercettata in aeroporto dai finanzieri di Fiumicino. A trasportarla dal sudamerica un cittadino spagnolo di 50 anni. I narcotrafficanti avevano escogitato un ingegnoso espediente per superare i controlli delle forze dell’ordine. La droga infatti era stata sciolta con un procedimento chimico e poi imbevuta in capi di abbigliamento, poi trasportati in quattro valigie da viaggio.

Un espediente che non ha ingannato però l'olfatto dei cani antidroga in servizio presso il "Leonardo da Vinci". Alla segnlazione dei segugi, gli uomini delle fiamme gialle hanno aperto i bagagli trovando magliette, jeans e slip intrisi di coca liquida.  Una volta giunti in europa, sarebbero finiti in una raffineria clandestina dove, attraverso complessi procedimenti chimici, la droga sarebbe stata recuperata. Inutile la giustificazione dell’uomo, che ha tentato di scolparso parlando di un imporovviso temporale che avrebbe bagnato i vestiti prima del viaggio.

Al termine degli accertamenti, portati a termine con la collaborazione dell' agenzia delle dogane, lo spagnolo è stato tratto in arresto per traffico internazionale di stupefacenti e portato nel carcere di civitavecchia.

[06-05-2010]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
 
 
 
 
  • I video della notizia