Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
A tutto gas
 
» Prima Pagina » Sport Roma » A tutto gas
 
 

Lorenzo Bandini, il Re di cuori

la storia di due grandi piloti che hanno segnato la storia delle corse

Lorenzo Bandini e Alfonso De Portago, il Re di Cuori e il Re di Picche. Due campioni accomunati dal coraggio e dalla passione per l’automobilismo, eppur divisi dal modo di essere e da ciò che hanno rappresentato per i tifosi e per gli italiani. Due storie così simili e così diverse raccontate in "Lorenzo Bandini, il re di cuori" di Ezio Zermiani, Filippo Bellantoni e Aldo Ferrara. Il volume è dedicato a Margherita Bandini Riccardelli e a tutti coloro che hanno perso un familiare sulla strada.

IL VOLUME - "Lorenzo Bandini, il Re di Cuori" (edizioni Grafiche Gelli di Calenzano) sarà presentato sabato 15 maggio a Guidizzolo, in occasione del 53° Anniversario dell’ultima Mille Miglia. L'ultima leggendaria corsa fu disputata nel 1957, bandita dopo l'incidente di Alfonso De Portago che con la sua Ferrari 355 S, dopo l'improvviso scoppio di uno pneumatico, uscì di strada a 250 Km/h, a pochi chilometri da Guidizzolo. Il marchese, Re di Picche dell'automobilismo, morì sul colpo, portando con sè cinque vite, tra cui quelle di cinque bambini.

DE PORTAGO - L'incidente di Alfonso De Portago, nobile, imprudente e dissoluto automobilista degli anni 50', segna la fine agonistica delle Mille Miglia. Il marchese sarà ricordato per la sua incosciente decisione: pur di guadagnare tempo De Portago decise di non cambiare uno pneumatico nell'ultimo rifornimento, questa imprudente scelta fu la probabile causa dell'incidente.

LA SICUREZZA STRADALE - L'incontro del 15 maggio sarà soprattutto l'occasione per parlare di sicurezza stradale. In Italia, ogni anno, muoiono tra i 5.500 e i 6.500 cittadini e l'incidente di Guidizzolo costituisce il punto di partenza della moderna concezione di sicurezza nelle strade.

BANDINI - Lorenzo Bandini, il nostro Re di Cuori, ha invece rappresentato il sogno motoristico italiano nel periodo del boom economico. Il giovane romagnolo inizia come meccanico in una piccola officina a Reggiolo e riesce a scalare le vette dell'automobilismo internazionale arrivando a guidare una rossa di F1. Fino all'ultima corsa e al rogo alla chicane del porto durante la fatale ottantaduesima tornata del Gp di Montecarlo del 1967.

IL VOLUME - LIBRERIA DELL'AUTOMOBILE, PER ACQUISTARLO ONLINE

casa editrice di "Lorenzo Bandini, il Re di cuori". Grafiche Gelli

 

 
TAG: Bandini
 

[06-05-2010]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE
 
 
 
 
 
 
 
  • I video della notizia
  • "Due cuori agli antipodi, Lorenzo Bandini e Alfonso De Portago"
 
 
  CORRELATE