Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

L'assessore Corsini rimette il mandato

indagato per concorso in corruzione e concussione

Marco Corsini, assessore all'urbanistica del Comune di Roma L’assessore all’urbanistica del Comune di Roma Marco Corsini ha rimesso il suo incarico nelle mani del sindaco Gianni Alemanno. Questa mattina la polizia giudiziaria ha notificato a Corsini un avviso di garanzia nell’ambito dell’inchiesta sul condono edilizio.

L’accusa –spiega lo stesso assessore capitolino- sarebbe quella di aver favorito la società Gemma, ex partecipata dal Comune di Roma a cui la  precedente Amministrazione aveva affidato il compito di svolgere  pratiche sul condono edilizio. Corsini avrebbe realizzato un atto aggiuntivo che ha poi permesso di definire oltre 30mila pratiche di condono in quattro mesi. In cambio di questo favore Corsini avrebbe mantenuto all'interno del suo staff un dipendente della stessa società. Si imputerebbe a Corsini anche il fatto di aver tentato di costringere un dirigente a effettuare pagamenti non dovuti in favore della Gemma.

“Sono assolutamente sereno - conclude Corsini -. Ho fiducia nella magistratura e sono a disposizione per dimostrare l'inconsistenza di questi fatti. Ho immediatamente messo a disposizione del sindaco il mio mandato e sono disponibile ad accettare qualunque sua decisione, sicuro che le sue valutazioni saranno le migliori per l'interesse della città". Il sindaco Alemanno ha confermo la fiducia nei confronti dell’assessore.

[04-05-2010]

 
Lascia il tuo commento