Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Storie Metropolitane
 
» Prima Pagina » Storie Metropolitane
 
 

Laurentino 38, degrado al settimo ponte

area verde si trasforma in giungla

Al settimo ponte del Laurentino 38 gli abitanti della palazzina all’incrocio con via Guido da Verona hanno a che fare da anni con topi e serpenti che, indisturbati, scorrazzano nello spazio verde a pochi metri dall’ingresso del palazzo.

"A nostre spese abbiamo fatto noi dei piccoli interventi di disboscamento perché il municipio non è mai intervenuto -racconta Gianluca, residente della palazzina- abbiamo trovato tagliando dei serpenti e dei topi, una volta ne ho trovato uno sul muretto di fronte al portone, o addirittura anche dentro. Sarà almeno due o tre anni che il municipio non taglia l'erba".

Una semplice transenna chiude l’accesso all’area verde, qui gli arbusti superano il metro di altezza, da anni l’erba non viene tagliata. Il luogo abbandonato è stato utilizzato come deposito di spazzatura ed immondizia, il terreno sembra un “campo minato” tra cavi metallici, lastre di marmo e fusti abbandonati

"Noi chiediamo che il municipio intervenga e che metta in sicurezza la zona, noi siamo disposti anche a collaborare -spiega Gianluca - siamo pronti ad un dialogo con l'amministrazione comunale in modo da poter lavorare insieme per la riqualificazione di questa area".

I cittadini chiedono che almeno venga tagliata l’erba, anche con un loro piccolo intervento la zona potrebbe essere riqualificata e riconsegnata alla cittadinanza. L’appello e’ rivolto al municipio cui spetta la manutenzione

"Dopo la formazione della nuova giunta municipale abbiamo chiesto che si facesse un lavoro di riqualificazione e bonifica -conclude Gianluca- solo che non ci hanno mai risposto, vogliamo segnalare questo degrado perché ci teniamo a dare un minimo di dignità a questo quartiere che merita una gestione migliore".

[03-05-2010]

 
Lascia il tuo commento