Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cultura Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma
 
 

Concerto del primo maggio

ecco il programma, da Carmen Consoli a Paolo Nutini passando per Capossela

Carmen Consoli bassista, un Capossela attento agli "emarginati" e agli"ultimi". E poi Baustelle, Samuela Bersani, Edoardo Bennato, Nina Zilli, Massimo Ranieri, Simone Cristicchi, Paolo Nutini e e per la prima volta la grande orchestra sinfonica Roma Sinfonietta. Questi alcuni protagonisti del più importante appuntamento live europeo che, per la prima volta, avrà una donna alla conduzione, Sabrina Impacciatore.

SUL PALCO - Nella lunga maratona a piazza San Giovanni suoneranno anche Roy Paci & Aretuska, l'ensemble Beautiful, formato da Gianni Maroccolo, Cristiano Godano, Luca Bergia, Riccardo Tesio e Howie B, Tre allegri ragazzi morti, Funk off, Beppe Voltarelli e Alfio Antico, Bud Spencer Blues Explosion e Asian Dub Fundation. In prima serata, alle ore 20, e per la prima volta davanti ad un pubblico come quello di Piazza San Giovanni, sarà di scena una grande orchestra, la Grande Orchestra sinfonica «Roma Sinfonietta» di 61 elementi diretta da Francesco Lanzillotta che, tra le varie attività, dal 1993 collabora intensamente con il Maestro Ennio Morricone.

GLI ORGANIZZATORI - "Guardiamo con grande ottimismo al futuro e riteniamo che le difficoltà che stiamo affrontando possano essere ammortizzate negli anni a venire», ha detto Marco Godano, organizzatore del concerto del Primo Maggio, promosso da Cgil, Cisl e Uil, parlando delle risorse, quest'anno più scarse, per l'evento. Godano ha spiegato che gli organizzatori sono «stati costretti ad affrontare l'abbandono dello sponsor che l'anno scorso ha fatto la figura del salvatore della patria e dieci giorni fa invece ci ha comunicato che il concerto non gli interessava". Comunque, ha aggiunto, "abbiamo uno sponsor nuovo, Banca Intesa, che si è aggiunta agli sponsor storici Poste Italiane e Gruppo Unipol". Per il concertone di piazza San Giovanni le risorse, ha ricordato, "vengono da loro e dai diritti di trasmissione della Rai che ci ha sostenuto mantenendo il proprio impegno".

[30-04-2010]

 
Lascia il tuo commento