Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cinema
 
» Prima Pagina » Cinema
 
 

La cittą verrą distrutta all'alba

di Breck Eisner. Con Timothy Olyphant, Radha Mitchell

di Clelia Verde

Un aereo militare carico di un’arma batteriologica chiamata Trixie precipita in una piccola cittadina dell’Iowa contaminandone la falda acquifera. Gli abitanti contagiati dal virus si trasformano in poche ore in violenti assassini. Lo sceriffo David, sua moglie Judy ed il suo vice Russel, tra i pochi immuni, tentano la fuga circondati dagli ormai disumani concittadini e dall’esercito pronto a tutto pur di fermare l’epidemia.

Il regista californiano Breck Eisner firma la regia di questo convincente rifacimento del film THE CRAZIES - I PAZZI, un classico del cinema horror di George Romero datato 1973. Lo stesso Romero figura come produttore esecutivo di questo remake.

Oltre ad un cambiamento della location, che si sposta dalla Pennsylvania ad una piccola comunità rurale dell’Iowa, appaiono diversi anche gli infetti: a differenza di quanto avveniva nella vecchia pellicola dove i contagiati perdevano il senno a poco a poco lasciando nello spettatore tutta la suspense legata alla loro identità, qui sono perfettamente e immediatamente identificabili dal sangue che scorre sui loro volti.

Un’altra grossa differenza è il punto di vista dell’esercito che Romero considera in tutto lo sviluppo drammaturgico, mentre Eisner tende a trascurare incentrando la narrazione sugli eroi in fuga e prediligendo alla denuncia del comportamento brutale e disumano dei soldati una serie di cliché di genere. Buona la prova dei protagonisti e bella la fotografia soprattutto nella resa di certi scenari lunari. Se il film non è all’altezza dell’originale, però, è a causa di certe scene, ora troppo splatter ora banali. Come l’ultima, quando la città verrà di nuovo distrutta all’alba.

 

 


Secondo te quanti euro merita??
 

[29-04-2010]

 
Lascia il tuo commento