Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Teatro Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma » Teatro Roma
 
 

I compromessi sposi

Carlo Buccirosso regista ed interprete della rilettura satirica del celebre romanzo di Manzoni

Carlo Buccirosso Ha debuttato con successo alla Sala Umberto di Roma “I Compromessi Sposi”, diretto ed interpretato da Carlo Buccirosso, con Graziella Marina, Gino Monteleone, Maria Del Monte e Gianni Parisi.

Don Rodrigo, usuraio originario di Acerra, decide di emigrare al Nord con i suoi due scagnozzi sulle rive del lago di Como, per tentare di rivitalizzare la propria attività finanziaria, ormai compressa dall’insopportabile concorrenza e dalla crescente inflazione di organizzazioni similari su tutto l’entroterra campano. Vittime predesignate delle sue lusinghe finanziarie saranno a turno Don Abbondio, Perpetua, Agnese, Renzo, e la stessa Lucia, oggetto di costanti lusinghe ed agevolazioni economiche riguardo ai tassi di interesse praticati dall’ usuraio campano in terra lombarda. L’organizzazione, ispirata al sistema della “minaccia da picciotto siciliano”, porterà Don Rodrigo e i suoi “bravi” al cospetto dell’ Innominato, padrino del lago di Como, cui saranno costretti, loro malgrado, a chiedere un cospicuo aiuto economico per il sostentamento della loro attività.

Lo spettacolo, ispirato dal noto romanzo manzoniano, liberamente riscritto in chiave satirica, ne ripercorre le vicende sostanziali, attraverso i suoi personaggi più significativi e le motivazioni più rimarchevoli, dando la visione di una realtà riportata ai nostri giorni, pur mantenendo immutate le atmosfere, gli ambiente e i costumi d’ epoca, con i piacevoli intermezzi di melodie note, riarrangiate in chiave seicentesca, e cantate dai protagonisti della vicenda nei momenti musicali dello spettacolo, che si avvarrà anche di coreografie corali. Nel divertente gioco teatrale, che assume a tratti i contorni tipici della commedia musicale e dell’operetta classica, Carlo Buccirosso si ritaglia il personaggio di Don Rodrigo, attorniato dagli attori della compagnia, e  altri interpreti della vicenda, con un corpo di ballo e quattro cantanti.

Lo spettacolo resterà in scena alla Sala Umberto fino al 2 maggio.

[21-04-2010]

 
Lascia il tuo commento