Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Spinse amica sui binari della metro

10 anni e 8 mesi di reclusione

Dieci anni e 8 mesi di reclusione per Gabriella Corsino la donna di 68 anni che alla stazione 'Piramide' della linea B della metropolitana spinse sui binari, 8 mesi fa,  una sua conoscente Rita Niro, 63 anni. La sera del 21 agosto scorso le due donne stavano aspettando il convoglio, all’arrivo del treno improvvisamente la Corsino spinse la Niro alle spalle, facendola cadere sui binari. La Niro rimase gravemente ferita, ma l’allarme prontamente lanciato da personale di stazione e passeggeri riuscì a salvarle la vita.

Dopo i fatti la Corzino fece ritorno a casa dove fu arrestata nella notte dai carabinieri che nel frattempo erano riusciti a ricostruire la dinamica dell'episodio grazie alle riprese delle telecamere gestite dalla sala controllo della metropolitana.

La donna, apparsa subito in stato confusionale, non ha mai rivelato per quali motivi ha tentato di uccidere l’amica.

Il giudice dell'udienza preliminare Aldo Morgigni ha accolto le richieste della pubblica accusa e ha previsto anche l'obbligo, per la condannata, del pagamento di una provvisionale a titolo di risarcimento danni di un milione di euro. Il processo, che  si è svolto con rito abbreviato, ha riconosciuto alla Corsino le attenuanti della seminfermità mentale.

 
 

[21-04-2010]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
 
 
 
 
  • I video della notizia