Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Nube di cenere verso l'Italia

360 voli cancellati a Fiumicino

File interminabili davanti ai banchi dei check in, passeggeri per ore rimasti in attesa di informazioni, sono le conseguenze della nube di cenere generata che si sta avvicinando ai cieli italiani con evidenti conseguenze anche all'aeroporto di Fiumicino.

Sono per il momento circa 360 i voli che, tra arrivi e partenze, risultano cancellati all'aeroporto di Fiumicino a causa della chiusura degli scali del Nord Europa e del Nord Italia. Numerose anche le cancellazioni delle rotte domestiche: Genova, Milano Linate e Malpensa, Torino, Trieste, Venezia, Verona, Ancona, Bologna. Ai problemi legati alla chiusura degli scali per i rischi della nube di ceneri vulcaniche, si aggiungono quelli provocati dal mancato «giro macchine», per gli aerei rimasti bloccati a terra. Così al Terminal 2 la compagnia low cost easyJet è costretta a sopprimere anche i voli per Madrid, Lisbona e Palermo, oltre a quelli per Amsterdam, Londra e Milano.

FIUMICINO - A fronte delle numerose cancellazioni verso il nord ed est Europa ed il nord Italia, sono per lo più  i passeggeri stranieri rimasti a terra ad affollare lo scalo.  Difficle tra l'altro trovare alternative come treni, auto a noleggio e pullman che registrano il tutto esaurito. Ad essi si aggiungono anche gli stranieri in transito che, giunti da varie destinazioni, non hanno trovato i voli di proseguimento o quelli giunti da voli dirottati sullo scalo romano, che non sono potuti atterrare in scali chiusi. 

TERMINI - I viaggiatori cercano dunque mezzi alternativi: la fila alla stazione Termini, sia per le biglietterie automatiche che per quelle con personale, hanno raccontato alcuni viaggiatori, può durare anche due ore. La folla di viaggiatori in fila per acquistare un ticket riempie tutto l'androne di ingresso della Stazione dai banchi per la vendita dei biglietti fino alle porte a vetri che affacciano su piazzale dei Cinquecento.

CHIUSI AREOPORTI NEL NORD ITALIA - Come previsto, l'enorme nuvola di cenere islandese è arrivata anche in Italia. Ieri sera l'Enac ha quindi disposto la chiusura di tutti gli aeroporti del Nord fino alle 14. La nube di cenere, secondo le previsioni del servizio meteo britannico, è arrivata in Italia e raggiungerà la sua massima espansione intorno alle 14. Si estenderà per tutto il Nord, Liguria ed Emilia Romagna compresa, secondo quanto ha spiegato il generale Luciano Massetti, direttore generale dell'attività aeronautica del dipartimento della Protezione civile, sulla base delle ultime previsioni arrivate alle 21 di ieri dal servizio meteo britannico, che segue l'evoluzione del fenomeno.

LA CENERE PUO' CAUSARE SPEGNIMENTO DEI MOTORI - "La polvere vulcanica in sospensione nell'aria è abrasiva, viene ingestita dai motori e li rovina" spiega Luca Saltelli, ingegnere aerospaziale, "agisce come la sabbia del deserto e per questo i motori di aerei ed elicotteri che volano in quelle aree che, anche se dotati di filtri appositi, devono essere sottoposti a una revisione molto più frequente specie perchè, volando a bassa quota, sollevano loro stessi la sabbia che si insinua nei motori. Le particelle, aggiunge Saltelli, vengono ingestite a velocità elevate e le palette si erodono tanto velocemente che il motore si può spegnere in volo e non riaccendersi più".

INFO UTILI - Si consiglia quindi ai passeggeri di contattare la compagnia aerea di riferimento per le  informazioni sull'operativa del proprio volo. Ad esempio si informa che British Airways ha cancellato tutti i propri voli fino alle ore 9.00 di questa mattina salvo ulteriori cambiamenti. Per informazioni sui propri voli Alitalia ha invece attivato anche il Numero Verde 800 650055. Purtroppo il sito di Aeroporti di Roma è in manutenzione, dalla prima pagina si possono leggere però le ultime informazioni su eventuali chiusure di spazi aerei a causa della nube di cenere.

 

 
 

[17-04-2010]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE
 
 
 
 
 
 
 
 
  • I video della notizia
 
 
  CORRELATE