Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Permessi per disabili: sanzioni più severe

norme più severe per chi cerca di fare il furbo

Una mole di 46.000 permessi per portatori di handicap, con 115.000 vetture autorizzate a entrare in centro storico, e soprattutto 1.500 permessi ritirati perché intestati a persone risultate decedute. Dopo i controlli e il sequestro dei permessi per disabili il Campidoglio ha deciso per norme piu’ severe e controlli continui su chi cerca di fare il furbo.

Il documento prevede che nel caso di prelievo e/o trasporto del titolare dell’autorizzazione all’interno della ztl, è possibile circolare senza disabile a bordo dell’auto, dandone comunicazione preventiva all’ufficio preposto ai controlli. Chi non farà quella telefonata sarà suscettibile di sanzione. Altra novità riguarda l’istituzione, presso l’ufficio del consigliere delegato per le politiche dell’handicap, di una commissione valutativa, formata, fra gli altri, da un medico legale, che avrà il compito di verificare caso per caso la concessione di parcheggi personalizzati, quelli all’interno delle strisce gialle in cui è menzionata la targa della persona con handicap

Tempi duri insomma per chi, pur non avendone diritto, usufruisce del parcheggio personalizzato riconosciuto ai disabili. Ma anche per chi entra nella ztl senza avere a bordo la persona con handicap a cui è riconosciuto quel permesso di accesso.

Nell’ultima verifica dell'Atac e’ risultato che dei 46.000 titolari circa 42.200 sono effettivamente residenti a roma, 1500 sono deceduti, 800 sono emigrati, 2.300 non sono stati trovati ma conservano il permesso. Addirittura 2.290 persone risultano titolari, ma hanno in riferimento ai loro contrassegni, più di tre targhe assegnate.

[22-02-2007]

 
Lascia il tuo commento