Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Due sparatorie in zona Aurelia

regolamento di conti e rapina al tabaccaio

La zona tra Aurelio e Boccea come il Bronx, in due giorni due sparatorie: l’ultima ieri sera, intorno alle 20 in via Boccea 447, La vittima è un cittadino albanese di 34 anni rimasto ferito da quattro colpi di pistola che lo hanno colpito alla gamba e al polmone, l’uomo è ora ricoverato in gravi condizioni al Policlinico Gemelli.

Era a piedi ed è stato aggredito di fronte a questo benzinaio, gli spari sono partiti da un'auto su cui viaggiavano due persone con i volti coperti, è durato tutto pochi secondi: dopo l’agguato l’automobile dal colore grigio con targa straniera è corsa a tutta velocità verso via boccea, in direzione centro: i carabinieri ipotizzano un regolamento di conti tra stranieri. 20- pericolo di vita 33 anni.

A pochi chilometri di distanza, in via Gregorio XI, un'altra sparatoria ma dai connotati totalmente diversi. Questa volta ad utilizzare la pistola e’ stato un tabaccaio, un ragazzo di 25 anni per difendere madre e padre ha sparato a due banditi che avevano fatto irruzione nella tabaccheria. La revolverata ha mancato i criminali ma ha preso di striscio un’automobilista, un medico di 73 anni che usciva da un garage, il proiettile l’ha ferito al collo, questione di centimetri e ora non sarebbe qui a raccontarlo. La tabaccheria, ora chiusa, ha subito 7 rapine nell’ultimo anno, e nel giorno della sparatoria era il secondo colpo nel giro di un’ora, anche per questo il giovane ha reagito sparando.

IL VIDEO - Dalle telecamere di sicurezza si vede evidentemente il bandito con il casco che entra nella tabaccheria armato, punta la pistola alla testa di uno dei titolari, il signore gli indica la cassa "ci hanno già rapinato". Intanto il ragazzo di 25 anni si apre la giacca, anche lui ha una pistola, mentre il bandito scappa esce dal negozio e spara in strada un colpo.

I carabinieri ancora non hanno preso alcun provvedimento nei confronti del tabaccaio, il ragazzo ha regolare porto d’armi, i militari, al momento, gli hanno sequestrato la pistola, una calibro 9 marca Glock. Il giovane ha dichiarato di aver sparato fuori dal negozio dopo che i banditi gli avevano puntato una pistola contro.

I militari stanno cercando di rintracciare gli autori delle due rapine, il primo dovrebbe essere italiano, aveva un casco e una sciarpa sul volto. Il secondo colpo è stato invece messo a segno da due uomini fuggiti su uno scooter. La gente del quartiere e’ esasperata da questi continui episodi di violenza.

 

[01-04-2010]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
 
 
 
 
  • I video della notizia
  • "il video dalle telecamere di sicurezza"