Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cinema
 
» Prima Pagina » Cinema
 
 

Il piccolo Nicolas e i suoi genitori

di Laurent Tirard. Con Maxime Godart, Valérie Lemercier, Kad Merad

 di Svevo Moltrasio

Il piccolo Nicolas cresce felicemente amato dai suoi genitori. Le sue giornate, condite dagli scherzi con i simpatici amici, rischiano di complicarsi dall'arrivo di un fratellino..

Monumento della cultura popolare francese, il piccolo Nicolas, personaggio nato negli anni ’50, è il protagonista di fumetti, serie tv e racconti, rivolti soprattutto al pubblico infantile. La trasposizione cinematografica è ad opera di Laurent Tirard e in patria, come da previsione, il film è stato un trionfo al botteghino nonostante le critiche negative di gran parte della stampa.

La ricostruzione della Parigi del secondo dopoguerra è fedele alle immagini dei fumetti originali, così come la fisionomia dei personaggi, con in testa il protagonista, sempre con il gilet rosso e la piccola cravatta. L’atmosfera è spensierata, in una città pulita e solare, dove i pericoli si rivelano sempre e solo dei diversivi per il divertimento dei bambini. Inevitabilmente i personaggi, come ogni situazione, sono votati alla macchietta più facile per uno spettacolo pensato per i più piccoli.

Oltre a scontate scenette di vita familiare e scolastica, tutte viste dall’ottica del piccolo protagonista, c’è ben poco, e in una confezione di stampo televisivo si procede con un buonismo di fondo che non viene scalfito da superflue incomprensioni – il bambino e il papà -. Il pubblico adulto potrà apprezzare forse i simpatici titoli di tesa, per il resto dovrà armarsi di pazienza. Ma, al contrario di quanto avvenuto in patria, qui da noi la critica ne parla con enfasi. Esterofilia o inettitudine?

 

 


Secondo te quanti euro merita??
 

[30-03-2010]

 
Lascia il tuo commento