Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Ama: bilancio in attivo

ma il debito rimane alto

Utili in attivo, anche se i debiti contratti in passato rimangono da pagare ancora per molti anni. E’ questa la situazione economica dall’Ama, che oggi ha presentato il bilancio 2009. L’utile supera il milione di euro, un milione e 88 mila e 427 euro e, rispetto alle precedenti gestioni, rappresenta un cambiamento di rotta importante.

La ristrutturazione – hanno spiegato il presidente Marco Daniele Clarke e l’amministratore delegato Franco Panzironi – è stata possibile grazie a un risanamento della situazione industriale, economica e finanziario – patrimoniale. È stato ottimizzato il sistema di riscossione delle tariffe, ridotti gli sprechi grazie a internalizzazioni e all’accorpamento in Ama di società come Amagest, Ama fm e Ctr e la dismissione di Ama international; il debito con le banche è stato rimodulato a più lungo termine oggi.

Se gli utili salgono il debito resta alto, ma il passivo annuo si dimezza (da 46 a 23 milioni) rispetto al 2008. "Il processo di ristrutturazione dell’azienda ha seguito quattro direttrici - spiega Panzironi - la prima è il servizio di pulizia e raccolta rifiuti. Prima solo il 40 per cento della città veniva spazzato quotidianamente, oggi tutto ciò che c’è attorno ai cassonetti viene portato via. Smaltiamo ogni giorno 581 tonnellate di rifiuti". Poi c’è il riassetto societario, con l’incorporazione di tutte le società facenti parte della galassia Ama (Amagest, Ama Fm, Ctr ) e con la dismissione definitiva della partecipazione in Ama International. Altro capitolo importante la ristrutturazione del debito bancario, «che complessivamente è salito da 550 a 608 milioni, sottolinea l’Ad, ma la spalmatura su un periodo a lungo termine ci ha portato a ricavare finanziamenti aggiuntivi per 60 milioni, riducendo il rischio di rimborsi non programmati".

 
 

[25-03-2010]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE