Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Vacanze romane

per Federalberghi il turismo in ripresa

Il fascino delle vacanze romane resiste anche alla crisi economica e Roma si conferma come la meta preferita per Pasqua.
L’andamento delle prenotazioni lascia ben sperare, dovrebbe essere convalidato quel  + 4% già registrato a gennaio e non si escludono ulteriori sorprese dovute alle prenotazioni last minute che il 35% dei turisti effettua per risparmiare.

L’incremento di presenze, rispetto al calo registrato l’anno scorso, è dovuto soprattutto ad un abbassamento dei prezzi di circa il 20%  che ha interessato in particolar modo gli hotel a 4 stelle, considerati fino a qualche tempo fa fuori mercato.
Oggi una camera allo Sheraton costa tra i 110 e i 120 euro, in passato si arrivava anche al doppio.

Da non sottovalutare anche il rafforzamento delle valute estere che favorisce arrivi dall’Australia e dagli Stati Uniti. Ma l’impennata maggiore tra i visitatori della città eterna la danno gli inglesi che aumentano del 54%, seguiti dai tedeschi + 46% e dagli italiani + 39%.

Già invece tutto esaurito nelle strutture religiose. Saranno circa 148 mila i pellegrini che affolleranno la città nella settimana santa, con una media di 12 mila presenze quotidiane e una spesa pro-capite di 50 euro al giorno.

In questo caso però si registra una diminuzione dei giorni di permanenza che passano da cinque a tre. Bene anche per Bed&Breakfast con un +7%, ai quali fanno da contraltare gli agriturismi dove si dovrebbe replicare il calo riscontrato l’anno scorso.

 
TAG: turismo
 

[24-03-2010]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE