Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Da sapere
 
» Prima Pagina
 
 

Concerto - Sconcerto

fino al 5 aprile la nuova mostra di Danilo Maestosi

Musica e memoria, è l'intreccio tra questi due temi a ispirare l'ultima produzione di Danilo Maestosi, esposta al Complesso del Vittoriano fino al 5 aprile.

Intitolata “Concerto-Sconcerto”, la mostra allestisce una quarantina di opere inedite, tecniche miste su tavola, tempere, oli, catrami, smalti e vernici spray.

A curare la rassegna il critico Carmine Siniscalco, che insieme all'autore ha selezionato lavori realizzati da Maestosi negli ultimi tre anni sull'onda delle emozioni create dall'ascolto di brani musicali, dalla musica classica e

sinfonica al jazz, fino al folk e alla canzone d’autore. E rivisitandole visivamente in composizioni ricche di colori e di segni, dove l'astrazione lirica suggerisce talvolta la ricerca formale.

Le opere esposte in questa personale al Complesso del Vittoriano sono ciascuna dedicata ad una composizione musicale. La nota diventa qui pennellata, l'accordo una velatura, l'allegro un rutilante vortice di colori, l'adagio una solenne campitura, un requiem un drammatico mosaico di neri falciati da lampi luminosi, un pezzo folk un inseguirsi di vernici vivaci e ballerine, una messa l'offerta sacrale di una trascendente tavolozza. La musica diventa dunque nella poetica del pittore e giornalista romano, il serbatoio privilegiato dove si depositano emozioni e ricordi personali e collettivi, misura del tempo e della storia, luogo del corpo e della mente. Danilo Maestosi ne insegue le tracce, i sentimenti che si sono depositati nel profondo, spesso cancellati o rimossi, facendo emergere strati di colori e di segni come uno scavo archeologico, segni che respirano sotto altri segni.

[19-03-2010]

 
Lascia il tuo commento