Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Tecnologie
 
» Prima Pagina » Tecnologie
 
 

Core 2 Quad: la nuova frontiera dei processori

Pronto per la Pole Position, ideale per l'HD

 Il nuovo Core 2 Quadro è pronto per superare la concorrenza ed estendere la leadership di Intel.
E’ stato messo alla prova e confrontato con tre dei migliori processori presenti sul mercato: Core 2 Duo/Extreme, Pentium Extreme Edition e AMD Athlon 64 FX.

Può esserci una smania alle prestazioni? C’è chi dice che sia assolutamente necessario avere più Core e chi, invece, si chiede per quale motivo sia necessario cambiare un sistema vecchio di 5 anni ed ancora efficiente. Quello che ha prodotto Intel è l’aver inserito due processori Core 2 Duo all’interno di un unico Package. Subito sorgono delle domande di tipo pratico: questi nuovi processori sono più veloci del Due-Core? Quale sarà il consumo energetico? Quali applicazioni trarranno migliori vantaggi con un Quad-Core? 

Core 2 Quad e Core 2 Duo a confrontoI consumi energetici sono molto importanti: Intel vuole rimanere al di sotto dei 130Watt con il processore Core 2 Quadro. Anche se tale "wattaggio" è già stato raggiunto dai Pentium estreme Editino 965 ora abbiamo a che fare con ben quattro core all’interno della Cpu. Essi non sono stati inseriti in unico pezzo di silicio , ma sono stati separati e disposti uno di fianco all’altro. In questo modo il numero dei transistor sale a 582 milioni. Voci di corridoio affermano che il Quad Core verrà inserito nella famiglia “Core 2 Extreme”.

Desiderate possedere uno di questi gioielli? Bene, prima di tutto dovrete scegliere un adeguata scheda madre che lo supporti. Avrete bisogno di una motherboard recente che preveda sia i Core 2 Duo che i Core 2 Quadro. Potrete scegliere modelli con Chipset 965 o 975X, o una soluzione Nvidia con Chipset nForce 500. Attualemente i produttori di Schede Madri stanno lavorando a pieno ritmo per produrre versioni di BIOS che supportino i Quad Core; alcune di queste possono essere già scaricate dai siti delle aziende. I prezzi di tali schede si aggirano intorno alle 250 euro, prezzo adeguato se consideriamo il livello prestazionale che tali componenti sono in grado di offrire.

 Rispetto ai Core 2 Duo/Extreme, i Core 2 Quadro possono offrire prestazioni maggiori, ma solo per applicazioni specifiche. Nello scenario migliore, le prestazioni raddoppiano. Tuttavia ciò dipende dal programma e dagli sviluppatori di software che devono ancora iniziare a ottimizzare viste le nuove CPU con più unità di calcolo.

Il futuro? Appartiene ai contenuti in alta definizione. Non potrete rimanere senza un processore Quad-Core a lungo. I risultati dei test effettuati fanno notare un salto prestazionale che arriva all'80% rispetto al Core 2 Duo con la stessa frequenza (2.66 GHz). Un Core 2 Quadro a 2.66 GHze oltre è la risposta per chi lavora con video in alta definizione (editing e rendering) a risoluzione Full HD (1920x1080).

Per consigli o segnalazioni scrivete a: tecknologie@corriereromano.it

Stefano Soriano

[18-02-2007]

 
Lascia il tuo commento