Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Via Poma, ennesima udienza

in aula senza Pietrino Vanacore

Ennesimo capitolo del processo per l’omicidio di via Poma. Nell’aula A di Rebibbia, davanti alla terza corte di assise del tribunale di roma, l’imputato stavolta è raniero busco, l’ex fidanzato della vittima Simonetta Cesaroni. 

Busco è arrivato in aula intorno alle 9, in compagnia dall’avvocato Paolo Loria. Poco più in là, è seduto il pm Ilaria Calò che lo ha chiamato a rispondere di omicidio volontario aggravato dopo il ritrovamento di tracce di dna sul corpetto della ragazza.

Non ci sarà, invece, a deporrre come testiomone Pietrino Vanacore, il portiere dello stabile di via poma 2 dove il 7 agosto 1990 Simonetta fu uccisa da 29 coltellate davanti all’ufficio dell’ “associazione alberghi della gioventù". Secondo il pm Calò, sarebbe stato lui il primo a trovarla morta, ma non avvertì subito la polizia, facendo tre telefonate ai vertici dell’associazione: Caracciolo, Carboni e Volponi.

Martedì il colpo di scena, tre giorni prima dell’udienza. Il cadavere dell'uomo è stato trovato nel mare davanti marina di torricella, legato ad una lunga fune dopo essersi gettato in mare. Si sarebbe tolto la vita nella notte tra lunedì 8 marzo e martedì 9.

Vanacore fu arrestato tre giorni dopo il delitto. Il 16 giugno '93 fu prosciolto dal gip cappiello. Decisione divenuta definitiva nel 1995 dopo il ricorso in cassazione. “si sentiva braccato, vittima di una continua caccia all'uomo. Ha detto nei giorni scorsi l’avvocato de vita. Il legale, presente oggi in aula a rebibbia, è tornato sulla morbosità che ha circondato il caso di via Poma sin dall’inizio e che avrebbe portato al suicido del suo assistito.    

I primi a comparire in udienza questa mattina i due esperti della polizia che esaminarono la scena del crimine nell’imminenza del delitto. A seguire le deposizioni dell’ex datore di lavoro della ragazza, Salvatore Volponi e del figlio Lluca. Non ci saranno, invece, giuseppa de luca, moglie di vanacore e il figlio Mario.

 
 

[12-03-2010]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE